rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Attualità Parma

"Donatori di coccole" in azione per i neonati ricoverati in ospedale

All'ospedale Maggiore di Parma opera dal 2016 un'associazione che, con la guida di medici e infermieri, regala carezze, abbracci, ninne nanne, bagnetti e pappe per i neonati nei momenti di assenza dei genitori e c'è bisogno di garantire una presenza continua vicino ai piccoli pazienti

"Donatori di coccole" per i piccoli pazienti del reparto di Neonatologia dell'ospedale Maggiore di Parma. Dal 2016 è infatti attiva una associazione, che ha seguito un corso apposito predisposto dagli operatori, che garantisce tre volte a settimana abbracci, carezze, ninne nanne, bagnetti e pappe per i neonati che non possono lasciare l'ospedale e ai quali è fortemente necessario il contatto fisico, secondo le indicazioni di medici e infermieri. L'associazione è presente in reparto a fianco dei neonati nei momenti di assenza dei genitori.

"I bambini che sono da noi presentano quadri clinici complessi e per questo per loro sono necessarie attività complesse – ha spiegato la direttrice della struttura Serafina Perrone – dunque la presenza il più possibile continua rappresenta un supporto importante per permettere l’acquisizione di autonomia e stimolare lo sviluppo neuromotorio, per il quale il contatto e la relazione sono fondamentali”.

Simona Ciani, presidente Associazione Donatori di coccole, affiancata dalle volontarie Rosa, Flavia e Giuliana, ha rimarcato l’evidenza del beneficio della relazione e sottolinea la soddisfazione di tutti i volontari per l’opportunità di portare la speciale donazione ai più piccoli del Maggiore.

Ai volontari il ringraziamento della direzione aziendale espresso da Rita Lombardini, dirigente assistenziale Dipartimento Materno-Infantile.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Donatori di coccole" in azione per i neonati ricoverati in ospedale

Today è in caricamento