rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Attualità Palermo

Coronavirus, donna incinta positiva: condizioni gravissime, sacche di plasma per salvarla

Peggiorano, purtroppo, le condizioni della donna incinta ricoverata all'ospedale Cervello di Palermo. Le sacche di plasma autoimmune sono giunte con un volo di Stato dall'azienda ospedaliera di Pavia

Due sacche di plasma autoimmune, arrivate nella notte con un volo di Stato dall'azienda ospedaliera di Pavia, per salvarla: all'ospedale Cervello di Palermo nessuna strada resta intentata per salvare la 34enne incinta al settimo mese e ricoverata, in gravi condizioni, perché positiva al coronavirus. Le condizioni della donna, dal momento del ricovero avvenuto domenica scorsa, sono gravissime. Ieri è stato necessario intubarla e sedarla. Il suo bambino è monitorato costantemente.

Le sacche di plasma autoimmune sono arrivate all'aeroporto Falcone-Borsellino e sono state prelevate dal personale del 118. I sanitari scortati dalla polizia sono arrivati all'ospedale Cervello. L'intera operazione è stata coordinata dai medici della rianimazione del Cervello con la sala operativa del 118.

La donna originaria del Bangladesh, ma residente a Palermo, nei giorni scorsi era tornata da Londra facendo scalo a Roma. Tutti i passeggeri che hanno viaggiato con la donna sono stati rintracciati grazie alla collaborazione tra Alitalia, Asp di Palermo e Protezione Civile. Sono anche state individuate le persone che sono venute a contatto con la gestante: a tutti è stato eseguito il tampone.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, donna incinta positiva: condizioni gravissime, sacche di plasma per salvarla

Today è in caricamento