Martedì, 2 Marzo 2021

Come aggirare il divieto di andare a cena fuori nell'ultimo Dpcm

Siete fanatici del vitto nei ristoranti e vi sentite ingiustamente penalizzati dal provvedimento che sancisce la chiusura dei pubblici esercizi alle ore 18? Niente paura: c'è un modo per aggirare il divieto e lo sancisce proprio il provvedimento

Siete fanatici delle cene nei ristoranti e vi sentite ingiustamente penalizzati dal Dpcm 24 ottobre che sancisce la chiusura dei pubblici esercizi alle ore 18? Niente paura: c'è un modo per aggirare il divieto di cena fuori e lo sancisce proprio il provvedimento. 

Come aggirare il divieto di andare a cena fuori nell'ultimo Dpcm

La lettera della norma infatti sancisce che "le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) sono consentite dalle ore 5.00 fino alle 18.00; il consumo al tavolo è consentito per un massimo di quattro persone per tavolo, salvo che siano tutti conviventi; dopo le ore 18,00 è vietato il consumo di cibi e bevande nei luoghi pubblici e aperti al pubblico"; ma dice anche che "resta consentita senza limiti di orario la ristorazione negli alberghi e in altre strutture ricettive limitatamente ai propri clienti, che siano ivi alloggiati".

E allora eccola, la soluzione a portata di mano: basta prenotare una stanza d'albergo per quella notte per usufruire della ristorazione dell'hotel. Uno stratagemma forse un po' costoso visto che poi si dovrà pagare anche la camera (ma in questo caso qualche coppia clandestina o in cerca di avventure potrebbe anche trovarci dei vantaggi), ma se volete risparmiare potete provare a usufruire di offerte come quella di Simone Iuvalè, titolare dell’Hotel La Rosa dei Venti a Monte San Giusto, in provincia di Macerata, che ne ha parlato con Cronache Maceratesi. 

Il proprietario promette in un video di fare un regolare check-in agli ospiti che vorranno cenare nel suo hotel con un regolare documento di identità che verrà registrato nel portale della polizia di stato, poi "o rimane in alloggio o potrà fare il check out; se vogliono restare a dormire, il pernotto sarà gratis, sarà una procedura che seguirà tutte le regolari comunicazioni": "La mia vuole essere una provocazione per manifestare solidarietà e porre attenzione a una situazione assurda e irresponsabile, visto che la corda al collo io non me la metto", conclude. 

La Macelleria: il ristorante di Pesaro e la cena per 90 persone in barba al Dpcm

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come aggirare il divieto di andare a cena fuori nell'ultimo Dpcm

Today è in caricamento