rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Il dramma / Ancona

Covid, muore a 17 anni dopo giorni in terapia intensiva: non si era potuto vaccinare

La storia di Emanuelle Alessandro Pandele, deceduto all'ospedale di Ancona: affetto da un'altra grave patologia, non aveva potuto vaccinarsi contro il coronavirus

Non ce l'ha fatta Emanuelle Alessandro Pandele, il giovane di 17 anni si è spento dopo giorni di ricovero all'ospedale Torrette di Ancona. Il 17enne, originario di Montecassiano, in provincia di Macerata, era affetto da patologie pregresse e per questo non si era potuto vaccinare. Lo sfortunato ragazzo era già affetto da una patologia molto grave, dopo aver contratto il coronavirus le sue condizioni sono peggiorate, fino al ricovero in ospedale, prima a Macerata e poi ad Ancona, dove è deceduto la scorsa notte.

A dare la triste notizia è la Federazione Nuoto Marche, che su Facebook scrive: "È venuto a mancare Emanuelle Alessandro Pandele, diciassettenne fino allo scorso anno tesserato per il Centro Nuoto Macerata, che da alcuni giorni era ricoverato in terapia intensiva all'ospedale di Torrette di Ancona. Emanuelle aveva interrotto gli allenamenti durante la scorsa stagione. Il Comitato regionale Marche si stringe intorno alla famiglia del ragazzo in questo difficile momento, partecipando al dolore di quanti lo conoscevano meglio o lo avevano semplicemente incontrato, in vasca per gli allenamenti o in occasione delle gare". 

"Noi ti vogliamo ricordare così. Solare, sempre sorridente, amico, compagno di squadra, atleta. Forte - scrive la pagina Piscina Macerata - Il nostro pensiero va soprattutto alla famiglia, ai genitori, a tutti i suoi cari che soffrono ora un dolore indicibile".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, muore a 17 anni dopo giorni in terapia intensiva: non si era potuto vaccinare

Today è in caricamento