rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Milano

L'incredibile fila fuori dalla farmacia per i tamponi prima delle feste: il video è virale

"Temo non sia ben chiaro cosa sta succedendo nelle farmacie lombarde e la situazione di chi si trova a dover fare un tampone", scrive su Twitter Selvaggia Lucarelli condividendo il filmato girato fuori da una farmacia a Rho

Una fila lunghissima, un serpente di persone che si snoda dietro l'angolo fino alla farmacia. Sono decine e decine le persone in coda per un tampone prima del Natale riprese in un video e pubblicato sui social dalla giornalista Selvaggia Lucarelli. Il filmato è stato girato fuori dalla farmacia di piazza Liberazione a Rho. Nel video si sente una ragazza esclamare stupita: "Ma quella è la fila per il tampone? Non ci credo".

"Temo non sia ben chiaro cosa sta succedendo nelle farmacie lombarde e la situazione di chi si trova a dover fare un tampone. Ats completamente incapace di gestire il momento, la maggior parte dei positivi è abbandonata a se stessa. Questo - ha scritto Lucarelli - succederà a breve ovunque. Auguri".

Da giorni le farmacie lombarde (e non solo) sono state prese d'assalto per prenotare un tampone rapido in vista delle feste. MilanoToday ha provato a contattare alcune di queste strutture, che hanno confermato di essere ormai piene, invitando a mettersi in coda senza appuntamento perché ormai è impossibile fissare una data. Per i tamponi molecolari il primo appuntamento utile è risultato solo per la mattina del 4 gennaio, quindi ormai fuori tempo massimo per le feste.

(Il video girato fuori dalla farmacia a Rho)

Caos tamponi a Milano: che cosa succede

"Siamo molto preoccupati per la situazione dei tamponi ed il malfunzionamento dei sistemi informatici" spiega Roberto Carlo Rossi, presidente dell'Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Milano, denunciando "una situazione ingestibile, che si nota dalle lunghe file davanti alle farmacie". 

"Questo malfunzionamento non solo crea grandi difficoltà ai medici, di tempo e di risorse, ma li rende anche 'colpevoli' di fronte ai pazienti, aumentando ulteriormente il contenzioso medico-paziente, già reso incandescente da alcune dichiarazioni sconsiderate dell'Assessore al Welfare, " ha aggiunto Rossi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'incredibile fila fuori dalla farmacia per i tamponi prima delle feste: il video è virale

Today è in caricamento