Sabato, 17 Aprile 2021
Verona

Verona, tra i gadget del congresso delle famiglie anche un feto di plastica

Il gadget antiabortista è stato distribuito gratuitamente ai partecipanti dell'evento

Uno dei 'gadget' distribuiti durante il 13/o Congresso mondiale delle famiglie, in programma fino a domenica a Verona 29 marzo 2019. ANSA

Tra i “gadget” distribuiti al Congresso mondiale delle famiglie a Verona c’è anche un feto di gomma che rappresenta un embrione di dieci settimane, accompagnato da un cartellino e la scritta: “L’aborto ferma un cuore che batte”.

L’idea è sponsorizzata dal portale Notizie ProVita, collegato alla onlus ProVita che “opera in difesa dei bambini, della vita dal concepimento alla morte naturale, che sostiene la famiglia fondata sul matrimonio tra un uomo e una donna e che difende il diritto dei genitori a educare i propri figli”.

feto plastica gadget congresso verona ansa 2-2

Amnesty contro il congresso delle famiglie di Verona: “Evento ostile ai diritti umani”

Dal congresso delle famiglie di Verona attacco alla legge 194

Il congresso delle famiglie di Verona si è aperto oggi con l’attacco di Massimo Gandolfini, leader del Family Day, alla legge 194: “In Italia, dal 1978 a oggi, sono stati uccisi sei milioni di bambini e ne sono stati salvati 200mila. Li ha salvati ad esempio il Movimento per la vita. Ecco lo Stato ha tradito se stesso". Gandolfini ha poi rincarato la dose: “L'aborto è l'omicidio di un bambino in utero, e la legge 194 è stata applicata soltanto negli articoli che permettono la soppressione di una vita e non in quelli aiutano la maternità”.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, tra i gadget del congresso delle famiglie anche un feto di plastica

Today è in caricamento