Mercoledì, 21 Aprile 2021

Su Telegram spunta una chat per foto 'hot' di Chanel Totti (ma non è l'unica)

Segnalato un gruppo di revenge porn sulla figlia di Francesco Totti e Ilary Blasi. La 'foga' pedopornografica dopo la copertina di Gente, dove la 13enne è apparsa con il volto pixellato e il lato b in primo piano. E lui minaccia denunce

Francesco Totti e la figlia Chanel, foto @Instagram

"Totti & Ilary Blasi Fan Club", questo il nome di un gruppo comparso nei giorni scorsi su Telegram. E fino a qui nulla di strano, se non l'ennesima compagine di tifosi del 'Pupone' e di sua moglie, tra le coppie più amate dello star system italiano. Leggendo la descrizione della chat, invece, l'orrore: "Gruppo per condividere foto porche di ragazze oltre a quelle del fisico mozzafiato della mamma Ilary e della figlia Chanel". 

In una sola parola, pedopornografia. Nella chat, che contava 31 iscritti (contava perché, appunto, chiusa appena segnalata), circolavano immagini di Ilary Blasi, Chanel e altre minorenni, come riporta su Instagram 'I Have a voice', community che ha denunciato la vicenda e raccolto alcune testimonianze: "All'interno di questo gruppo, secondo le testimonianze, circolano le immagini anche della madre Ilary e altre foto di carattere pornografico e pedopornografico di altre ragazze, associate ai relativi profili Instagram delle vittime. Nel gruppo ci sono diverse foto che, a detta degli utenti, ritrarrebbero Chanel Totti, nonostante presumibilmente non sia veramente lei".

chanel totti-4

Chanel Totti, 'galeotta' la copertina di Gente

Un interesse morboso - per non dire viscido e malato - quello esploso nei confronti della secondogenita di Francesco Totti e Ilary Blasi, che affonda le radici nel numero di 'Gente' uscito la settimana dopo Ferragosto, il quale sbatteva in copertina la 13enne, in spiaggia insieme al papà, col volto pixellato e il lato b in primo piano. "La gemella di mamma Ilary" titolava il settimanale diretto da Monica Mosca, pensando bene di censurare il volto e lasciando così spazio ad allusioni di una somiglianza nelle forme più che in altro. Uno 'scivolone' - se così si può chiamare questa sessualizzazione in prima pagina - per cui i Totti hanno promesso conseguenze legali, mentre la responsabile della rivista continua a sostenere la totale ingenuità di intenti: "Come direttore ho sempre inteso valorizzare le donne e più in generale sostenere i valori della famiglia - ha replicato alle accuse - era l’intento anche di questa pubblicazione, in cui si è voluto semplicemente ritrarre la famiglia Totti in un momento di normalità. In alcun modo, ovviamente, abbiamo mai inteso uscire da questo obiettivo"

Telegram, il tempio del Revenge Porn

Tornando a Telegram, Chanel Totti potrebbe essere il caso mediatico che riesce a scoperchiare un vaso di Pandora di cui si parla ancora troppo poco. La piattaforma di messaggistica criptata, infatti, è uno dei luoghi digitali in cui si consumano più frequentemente reati legati al sesso. Insomma, un vero e proprio tempio del Revenge Porn, con decine di gruppi in cui si condividono video pornografici - non consensuali e in molti casi riguardanti minori - fruiti da milioni di utenti (l'organizzazione no-profit PermessoNegato, che si occupa di supporto tecnologico alle vittime di violenza online, ne conta circa 2 milioni). "Mamma e figlia live nude qui" è il nome di un gruppo, ma ci sono anche "Teen in diretta", "Si fotte la cuginetta" e "Porno di Tokyo" per gli 'amatori' del sesso orientale. Cosa c'è davvero dietro a queste chat, ma soprattutto dietro i loro admin? Non sempre - anzi, quasi mai - uno scambio gratuito, ed ecco che l'esca sessuale, utile a pubblicità ingannevole e loschi investimenti online, risulta la preferita per abboccare. Ma questa è tutta un'altra storia...

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Su Telegram spunta una chat per foto 'hot' di Chanel Totti (ma non è l'unica)

Today è in caricamento