Sabato, 20 Luglio 2024
Nuove polemiche

G7, il governo spegne le polemiche sui diritti Lgbt. Il discorso del Papa ai leader

Bergoglio al summit per parlare di intelligenza artificiale: "L'Occidente sta smarrendo il senso dell'umano". È la prima volta di un Pontefice al vertice dei sette. Gli elogi di Biden a Meloni per il "fermo sostegno all'Ucraina"

Dopo il caso della parola aborto sparita dalla bozza, sul G7 organizzato a Borgo Egnazia, in provincia di Brindisi, rischia di deflagrare un'altra bomba che però, per il momento, il governo italiano ha provveduto a disinnescare. Secondo l'agenzia Bloomberg nel comunicato finale sarebbe stato tolto eliminato un riferimento alla protezione "dell'identità di genere e dell'orientamento sessuale" della comunità Lgbt. Un riferimento che invece era presente nel comunicato finale del G7 di Hiroshima. Una mancanza che secondo Bloomberg potrebbe essere legata alla visita del Papa al vertice dei Grandi.  

Il titolo di Bloomberg-2

Da Palazzo Chigi però spengono le polemiche sul nascere. "La notizia pubblicata da Bloomberg, secondo la quale nel comunicato finale G7 potrebbe essere tolto ogni riferimento ai diritti delle persone Lgbt, è priva di ogni fondamento" dicono fonti della presidenza italiana del G7. "La Presidenza italiana smentisce categoricamente questa ricostruzione". Il caso per ora sembra chiuso. Tant'è che il riferimenti ai diritti Lgbt compare effettivamente nella bozza diffusa nella serata di venerdì. 

L'arrivo del Papa 

Intanto Papa Francesco è arrivato proprio oggi in elicottero al golf club San Domenico di Borgo Egnazia dove è stato accolto dalla presidente del consiglio italiana Giorgia Meloni. Come sta? "Ancora vivo" ha replicato con ironia Bergoglio. "Ancora vivi", ha risposto a sua volta la premier. "Siamo in due", ha scherzato ancora il Pontefice. "Mi fa tanto tanto piacere averla qui, è un grande regalo", ha detto Meloni, "sono molto contenta. Sarà una lunga giornata, lei lo sa, però bella". Il Pontefice e la premier si sono poi allontanati insieme a bordo di una macchinina per il golf.

È la prima volta nella storia che un pontefice partecipa ai lavori del Gruppo dei Sette. In Puglia, nel resort di lusso che ospita i leader, Bergoglio ha tenuto un intervento sull'intelligenza artificiale, un tema che ha già affrontato più volte in passato soffermandosi sulle implicazioni etiche che riguardano l’interconnessione tra le nuove tecnologie e il settore degli armamenti. 

Il Papa accolto dalla premier Meloni, Vatican Media-LaPresse

Il Papa: "L'Occidente sta smarrendo il senso dell'umano"

"Nessuna macchina dovrebbe mai scegliere se togliere la vita a un essere umano", ha detto il Pontefice rivolgendosi ai grandi della Terra nella sessione dedicata all'Intelligenza artificiale. "In un dramma come quello dei conflitti armati - ha osservato - è urgente ripensare lo sviluppo e l’utilizzo di dispositivi come le cosiddette 'armi letali autonome' per bandirne l’uso, cominciando già da un impegno fattivo e concreto per introdurre un sempre maggiore e significativo controllo umano".

Bergoglio ha messo in guardia l'Occidente: "Si registra come uno smarrimento o quantomeno un’eclissi del senso dell’umano e un’apparente insignificanza del concetto di dignità umana. Sembra che si stia perdendo il valore e il profondo significato di una delle categorie fondamentali dell'Occidente: la categoria di persona umana". 

"Non dobbiamo dimenticare che nessuna innovazione è neutrale" ha evidenziato il Pontefice. "La tecnologia nasce per uno scopo e, nel suo impatto con la società umana, rappresenta sempre una forma di ordine nelle relazioni sociali e una disposizione di potere, che abilita qualcuno a compiere azioni e impedisce ad altri di compierne altre".

Il caso aborto

La notizia (poi smentita da Palazzo Chigi) sul presunto "blitz" per eliminare i riferimenti ai diritti Lgbt, arriva mentre proseguono le schermaglie tra Italia e Francia dopo il duro scontro sull'aborto. Come vi avevamo già raccontato, il termine "aborto" è infatti scomparso dalla bozza del documento sulle conclusioni finali del summit. Una scelta stigmatizzata dal presidente francese Macron che ha usato parole definitive. "La Francia ha inserito il diritto all'aborto nella Costituzione. Non è la stessa sensibilità che c'è nel vostro Paese". Meloni dal canto suo ha bollato la polemica come "totalmente pretestuosa". Secondo la premier "non c'è alcuna ragione di polemizzare su temi che già da tempo ci trovano d'accordo. E credo sia profondamente sbagliato, in tempi difficili come questi, fare campagna elettorale utilizzando un forum prezioso come il G7". 

Il bilaterale tra Meloni e Biden

Intanto questa mattina, a margine dei lavori dei sette, Meloni ha avuto un bilaterale con il presidente americano Joe Biden. I due leader, si legge in un comunicato di Palazzo Chigi, "hanno discusso dei principali temi dell’attualità internazionale, facendo in particolare il punto sulla evoluzione della guerra di aggressione russa all’Ucraina e sugli sforzi comuni di sostegno a Kiev, anche finanziari, in vista del prossimo Vertice Nato di Washington".

Nel corso del vertice si è parlato anche del conflitto a Gaza ed è stata "sottolineata l’importanza di riavviare il processo di pace con l’obiettivo della soluzione dei due Stati". 

In una nota ufficiale, la Casa Bianca ha poi fatto sapere che Biden "ha elogiato Meloni per il fermo sostegno dell'Italia all'Ucraina che continua a difendersi dalla brutale guerra di aggressione della Russia" e "per l'assistenza italiana alla sicurezza". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

G7, il governo spegne le polemiche sui diritti Lgbt. Il discorso del Papa ai leader
Today è in caricamento