Domenica, 9 Maggio 2021

Conte spiega il nuovo Dpcm: "Rispettare le regole per evitare un nuovo lockdown"

Il premier in conferenza stampa a Palazzo Chigi: "Non manderemo la polizia nelle case private degli italiani". Video

Giuseppe Conte durante la conferenza stampa

"La curva epidemiologica sta risalendo in tutta Europa. L'Italia è in una condizione migliore ma non possiamo permetterci di abbassare il livello di attenzione". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte che ha spiegato in conferenza stampa le misure contenute nel nuovo Dpcm per contenere la diffusione del contagio. 

 "Le nuove regole" anti-covid "comporteranno sacrifici ulteriori - ha aggiunto - ma siamo convinti che rispettando queste misure potremo adeguatamente affrontare questa nuova fase. Il nostro obiettivo è molto chiaro: evitare di far ripiombare il Paese in un lockdown generalizzato. L'economia sta ricominciando a correre, per tutelare l'economia e insieme la salute dobbiamo rispettare queste regole".

"Agli italiani dico che dobbiamo continuare con senso di responsabilità e atteggiamento prudente. Questa è la nostra forza. Ho sempre detto che qui non c'è il merito del singolo ministro o del presidente del Consiglio. Ma è merito di tutta la comunità nazionale. Lo stesso vale per l'opposizione". 

Conte: "Non manderemo la polizia nelle case private"

Entrando nel dettaglio delle misure, Conte ha invitato gli italiani a "evitare party e feste nelle abitazioni private. Dobbiamo assumere comportamenti prudenti. Ma non manderemo le forze di polizia nelle case private" ha assicurato. 

"Nessuna torsione della democrazia"

Nessuna "torsione della democrazia. Cosa significa?". Così Conte ha risposto alle obiezioni delle opposizioni in conferenza stampa. "Con l'opposizione c'è la massima disponibilità a condividere" le misure, dice il premier che rivendica il rispetto dei principi costituzionali nelle misure anticontagio. 

Il no di Conte alla didattica a distanza

Il presidente del Consiglio ha poi assicurato che le scuole resteranno aperte. "Incrociando le dita diciamo che nella scuola le cose stanno andando abbastanza bene. L'evoluzione peggiore è segnata nell'ambito delle relazioni familiari e amicali. Non ci sono i presupposti per la didattica a distanza". 

Giuseppe Conte: "Sui trasporti situazione critica"

Conte ha invece definito "critica" la situazione dei trasporti "perché al di là degli sforzi del contingentamento è chiaro che ci sono momenti di affollamento". "Dobbiamo evitarli" ha aggiunto (senza però spiegare in che modo). "Dobbiamo investire per quanto possibile in modo che le persone che sono costrette a prendere i mezzi pubblici possano farlo in condizioni di assoluta sicurezza"

Giuseppe Conte spiega il nuovo Dpcm | Video

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conte spiega il nuovo Dpcm: "Rispettare le regole per evitare un nuovo lockdown"

Today è in caricamento