rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Andrea Maggiolo

Opinioni

Andrea Maggiolo

Giornalista Today

Green Pass, fino a quando?

Quali sono i parametri epidemiologici che permetteranno di mettere nel cassetto il Green Pass? Quali sono le condizioni che farebbero venire meno la necessità dello stato di emergenza? Dal momento che il virus Sars-CoV-2 continuerà a circolare per anni e anni, non si tratta di domande balzane, bensì di richieste legittime. Se il contenuto delle risposte non può ragionevolmente arrivare a breve, il metodo però può cambiare. Sono domande intorno alle quali il Parlamento dovrebbe iniziare a discutere per tempo, soprattutto perché non si tratta di scelte da prendere a stretto giro di posta. Se chiedere oggi come oggi al governo una data precisa su quando finirà l'obbligo di Green Pass è poco sensato, non lo è invece chiedere quando la situazione epidemiologica verrà considerata sotto controllo, quali sono le soglie, visto che l'eradicazione del virus non è una possibilità.

Fino a quando servirà il Green Pass

"Dipenderà dall’andamento della pandemia" dice qualcuno. Serve senz'altro elasticità, ma è un discorso di principio. I limiti si stabiliscono a prescindere, soprattutto perché dopo due anni di Covid abbiamo le conoscenze necessarie per sapere quando gli ospedali vanno in sofferenza e quando invece la circolazione del virus non impatta in modo decisivo sulle strutture sanitarie. Da un mese, dal 15 ottobre 2021, il Green Pass, la certificazione verde che attesta l'avvenuta vaccinazione, un tampone negativo recente o la guarigione dal Covid, è obbligatorio per lavorare tanto nel pubblico quanto nelle aziende private. Il Green Pass è ormai indispensabile su molti mezzi di trasporto a lunga percorrenza, eventi culturali, convegni, bar, locali e ristoranti al chiuso, sino ad arrivare alle strutture sanitarie. Lo stato di emergenza sanitaria è in vigore fino al 31 dicembre 2021. Rinnovabile fino al 31 gennaio 2022. E poi? Fino a quando resterà in vigore l'obbligo di Green Pass?

Il superamento sarà probabilmente graduale. In caso di dati epidemiologici incoraggianti, un abbandono con gradualità del Green Pass è probabile o no al termine della stagione invernale? O in alcuni luoghi la certiifcazione verde resterà "per sempre"? Il commissario per l'emergenza Figliuolo ha detto che la possibilità di allentare le misure si presenterà solo quando verrà raggiunto il 90% della popolazione vaccinata. Soglia non ancora raggiunta ma non affatto irraggiungibile. Green Pass e stato di emergenza viaggiano su rette parallele, che non si incrociano. L'obbligo di Green Pass potrebbe essere prorogato anche oltre il 31 dicembre con una nuova legge ad hoc. 

Green Pass Italia 2022: quando si deciderà l'eventuale proroga

La normativa sul Green Pass probabilmente non finirà tutta insieme nel dimenticatoio e sullo stato di emergenza si deciderà solo prima di Natale il da farsi. Uno Stato può programmare i criteri che indicano l'uscita dallo stato emergenziale dopo quasi due anni di pandemia. Ciò non vorrebbe affatto dire che "si esce" dall'epidemia dall'oggi al domani, ma che c'è stata quantomeno una vera discussione sui criteri. Il Cts è "in scadenza" a fine 2021, con la fine dello stato di emergenza, e non è detto che venga confermato. Una decisione dovrà prenderla il governo, ma consigliato da chi? Prima, sarebbe bene che il parlamento trovasse il tempo di discuterne ampiamente. Appare scontato dirlo. E invece no. Oggi, lunedì mattina lavorativo, in Aula, per la discussione generale sul Green Pass sul lavoro, erano presenti sei deputati. Sì, avete letto bene. Sei. Non una gran premessa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

Green Pass, fino a quando?

Today è in caricamento