Martedì, 19 Ottobre 2021
Climate change / Milano

Greta da Draghi e Mattarella: a Milano studenti bloccano il traffico, scontri con le forze dell'ordine

Il documento contro il climate change approvato dai giovani. Gli studenti si siedono in strada e bloccano il traffico per il clima. Arrivano i poliziotti

Si chiude a Milano la "Youth4Climate" con le proposte per la Cop26, la conferenza sul clima in programma a Glasgow a novembre, un evento che molti ritengono essere la migliore, nonché ultima, opportunità del mondo per tenere sotto controllo le conseguenze devastanti dei cambiamenti climatici. L'obiettivo principale della PreCop26 milanese è stato quello di preparare il campo per la Cop26. La Youth4Climate è stata organizzata dall'Italia in partnership con il Regno Unito: 400 ragazzi e ragazze da tutto il mondo si sono confrontati per formulare proposte concrete contro il surriscaldamento globale.

Presente anche Greta Thunberg, l'attivista svedese che da anni denuncia e chiede che si faccia qualcosa per il clima e contro il riscaldamento globale. Alla fine della conferenza, il gruppo di giovani ha approvato un documento contro il climate change, chiedendo ai governi di puntare sulla transizione energetica, di chiudere le industrie basate sulle fonti fossili entro il 2030 e di sostenere la partecipazione di giovani imprenditori e agricoltori nell'adozione di misure contro la crisi climatica.

Oggi questo documento viene presentato ai ministri partecipanti alla Pre-Cop 26 alla presenza del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella e del premier Mario Draghi, che incontrano le attiviste Greta Thunberg, Vanessa Nakate e Martina Comparelli. Ai lavori interverranno da remoto anche il premier britannico, Boris Johnson, e il segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres.

Gli studenti si siedono in strada e bloccano il traffico di Milano per il clima

E proprio oggi a Milano si registrano tensioni davanti al Mico (Milano congressi), in zona Fiera a Milano, a causa dei blocchi stradali organizzati da diversi giovani attivisti che protestano per il clima nell'inaugurazione della PreCop sul cambiamento climatico. I giovani, riuniti con la 'firma' della Climate Justice Platform, hanno bloccato tre incroci in zona Fiera, sedendosi e sdraiandosi a terra e bloccando inevitabilmente anche il traffico.

Durante la mattinata vi sono state cariche da parte delle forze dell'ordine, intervenute sul posto per 'eliminare' i blocchi circondando i giovani. Giovedì mattina, attraverso blocchi stradali diffusi, diversi giovani attivisti vietano l'accesso al Mico a coloro che devono partecipare alla kermesse. Sono coloro che "distruggono il nostro pianeta", dicono. Sul posto è intervenuta la polizia e ha circondato i giovani. E secondo alcuni dei manifestanti ci sarebbero già state le prime cariche contro i loro blocchi stradali, che hanno mandato in tilt il traffico nella zona.

Greta Thunberg a Milano per il bene del clima, ma cos'è la PreCop26?

Le immagini delle proteste in strada a Milano | Video Giampaolo Mannu di MilanoToday.

Prima il blocco stradale, poi le manganellate. Ci sono stati alcuni tafferugli tra forze dell'ordine e una quarantina di attivisti che nella mattinata di giovedì 30 settembre hanno organizzato un sit-in protesta vicino al Mico (il centro congressi di Milano) e più precisamente tra le vie Berengario e Eginardo. I manifestanti, secondo quanto ricostruito da MilanoToday, volevano creare intralcio alle delegazioni e alle autorità in ingresso al Mico; le forze dell'ordine sono intervenute isolandoli e impedendo loro l'accesso al centro congressi. La polizia locale è intervenuta per deviare la circolazione.

Protesta studenti in strada (4)-4

Draghi ai giovani: "Avete ragione, dobbiamo fare di più"

"Questa generazione, la vostra generazione, è la più minacciata dai cambiamenti climatici. Avete ragione a chiedere una responsabilizzazione, a chiedere un cambiamento. La transizione ecologica non è una scelta, è una necessità". Lo ha detto Mario Draghi intervenendo alla Cop26 dei giovani. "Abbiamo solo due possibilità. O affrontiamo adesso i costi di questa transizione. O agiamo dopo pagando un prezzo molto più alto di un disastro climatico", ha aggiunto il presidente del Consiglio.

Alcuni giovani manifestanti, che innalzavano un cartello e gridavano "El pueblo unido jamas serà vencido", hanno interrotto per alcuni secondi il presidente del Consiglio, all'inizio del suo intervento, ma sono stati allontanati dalla sicurezza, senza incidenti, e Draghi ha ripreso a parlare. Sul futuro del nostro Paese il premier ha sottolineato che "l'Italia ha stanziato il 40% delle risorse nel nostro Piano nazionale di ripresa e resilienza per la transizione ecologica. Il nostro obiettivo è quello di aumentare la quota dei rinnovabili nel nostro mix energetico, rendere più sostenibile la mobilità, migliorare l'efficienza energetica dei nostri edifici e proteggere la biodiversità".

L'obiettivo del vertice a Roma, che si terrà alla fine di ottobre, è quello di "prendere un impegno per quanto riguarda l'obiettivo di contenere il riscaldamento globale al di sotto di 1,5 gradi. E vogliamo sviluppare strategie di lungo periodo che siano coerenti con questo obiettivo". Per il premier "la pandemia e i cambiamenti climatici hanno contribuito a spingere quasi 100 milioni persone in povertà estrema, portando il totale a 730 milioni. La crisi climatica, la crisi sanitaria e quella alimentare sono strettamente correlate. Per affrontare tutte queste crisi, dobbiamo agire più velocemente, molto più velocemente, e con più efficacia".

"Come Presidenza del G20 e Co-Presidenza della Cop26 - ha aggiunto Draghi - stiamo spingendo i Paesi a rispettare i propri impegni climatici e, in certi casi, che siano pronti a prenderne di più audaci. Se vogliamo avere successo, tutti i Paesi devono fare la loro parte, a partire da quelli del G20. I Paesi del G20 generano oltre l'80% del Pil a livello mondiale e oltre il 75% delle emissioni". Draghi ha poi espresso ammirazione per i giovani che lottano per il clima. "La vostra mobilitazione è stata di grande impatto - ha detto - e potete starne certi: vi stiamo ascoltando. Sono convinto che abbiamo tanto da imparare dalle vostre idee, i vostri suggerimenti e la vostra leadership".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Greta da Draghi e Mattarella: a Milano studenti bloccano il traffico, scontri con le forze dell'ordine

Today è in caricamento