rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Il caso

Parla il dentista Guido Russo: "Il braccio in silicone per avere il vaccino? Si vedeva subito che era finto"

"La mia era solo una protesta. Non volevo vaccinarmi, ma non ho mai detto che il vaccino è veleno". Il surreale dialogo con l'operatrice

"Ho costruito una parte di gommapiuma rivestita in silicone e sono andato al centro vaccinale di Biella. Ho compilato tutti i moduli, mi sono messo in coda e sono entrato in uno stanzino semibuio con una luce che era proprio sopra il braccio. Quando mi sono spogliato tirando giù a felpa e alzando le maniche corte della t-shirt l'operatrice l'ha guardato in maniera strana. Poi l'ha toccato, non so se con curiosità o con ribrezzo e ha capito subito". A parlare, intervistato da Massimo Giletti a 'Non è l’Arena', su La7, è Guido Russo, il dentista che ha cercato di farsi vaccinare su un braccio in silicone. 

Il dentista con il braccio in silicone: "Si vedeva da lontano che era finto"

"Non volevo truffare nessuno", dice Russo. "Si vedeva da lontano che il braccio era finto, era una cosa artigianale. Volevo che in quel momento arrivassero tutti, che l’operatrice andasse a chiamare i medici, i carabinieri". La sua intenzione, racconta, era quella di mettere in atto "una piccola protesta personale in un posto piccolo come Biella, non pensavo di arrivare ad un pubblico così vasto". Insomma quella di Russo "era una provocazione", nulla di più, "perché gli italiani ora hanno la scelta di fare il vaccino" mentre "alcune categorie sono obbligate" e per loro "non è più una libera scelta".

Le cose però quel giorno non sono andate come sperava. Russo racconta il surreale dialogo con l’operatrice: "Lei ha una protesi!". "Non è una protesi, solo un pezzo di braccio finto". "È venuto qui a prendermi in giro". Dopo aver detto alle operatrici di non volersi vaccinare il dentista si è avviato verso casa convinto che la sua protesta avesse fatto fiasco. 

"Ho realizzato che la mia iniziativa non aveva funzionato. Ero triste, mi sono reso conto che avrei dovuto vaccinarmi per continuare a lavorare. E il giorno dopo mi sono vaccinato", dice incalzato dal conduttore. "Non volevo vaccinarmi, ma non ho mai detto che il vaccino è veleno. La scenata fatta al centro vaccinale non è servita. Il vaccino è l'unica arma che abbiamo". Russo dice di non essere no vax. "Se ci riferiamo al vaccino Covid allora io sono contrario al vaccino Covid" perché "ho paura", "tutti gli altri vaccini li ho fatti". Aveva pianificato tutto? "Sì - ammette Russo - , per questo ho fatto alcune vaccinazioni quest'estate, per dimostrare di essere d'accordo con i vaccini in generale".
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parla il dentista Guido Russo: "Il braccio in silicone per avere il vaccino? Si vedeva subito che era finto"

Today è in caricamento