rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
La svendita

Ita, si vende: così alla fine Alitalia finisce a francesi, olandesi e americani

Avviato il negoziato con il fondo Certares con Delta-Air France-Klm, esclusa l'altra cordata formata da Msc e Lufthansa

Il ministero dell'economia ha scelto la cordata formata dal fondo americano Certares, con Air France-Klm e Delta per la cessione di ITA Airways. Il ministero annuncia in una nota che con il consorzio, la cui offerta è stata ritenuta "maggiormente rispondente agli obiettivi fissati", sarà avviato oggi "un negoziato in esclusiva". Esclusa quindi l'altra cordata in corsa, quella formata da formata dall'armatore italo-svizzero Msc e la sua alleata tedesca Lufthansa finora considerati i favoriti nella corsa all'acquisto del successore di Alitalia.

"Alla conclusione del negoziato in esclusiva - aggiunge il Mef che possiede il 100% della società - si procederà alla sottoscrizione di accordi vincolanti solo in presenza di contenuti pienamente soddisfacenti per l'azionista pubblico". L'annuncio dell'apertura di trattative esclusive arriva nonostante l'avvertimento lanciato a inizio agosto da Giorgia Meloni, presidente del partito di estrema destra Fratelli d'Italia, che aveva esortato il presidente del Consiglio uscente Mario Draghi a non affrettare una decisione. Dalle elezioni legislative previste per il 25 settembre "tutto può cambiare e il rilancio della nostra compagnia aerea di bandiera" sarà responsabilità "di chi governerà", ha avvertito la Meloni, che punta alla carica di capo del governo italiano.

La proposta del fondo Certares

Secondo il quotidiano Il Messaggero, il fondo Certares, specializzato in turismo, ha proposto l'acquisizione di quasi il 56% di Ita per circa 600 milioni di euro. Lo Stato italiano manterrebbe così una quota del 44% e avrebbe due seggi sui cinque che rimarranno nel futuro consiglio di amministrazione della società. L'offerta di Certares non prevede per Ita un partner industriale visto che Delta-Air France sarebbero presenti solo sul fronte delle alleanze. Il gruppo franco-olandese aveva già avuto progetti su Alitalia in passato: nel 2009 aveva acquisito una quota del 25% della società italiana prima di recederne gradualmente dal 2013. A differenza di Lufthansa, Air France-KLM è vincolata dalle condizioni richieste dalla Commissione Europea in cambio degli aiuti pubblici ricevuti per superare il Crisi del Covid-19, impedendogli di prendere una partecipazione superiore al 10% in un'azienda del settore.

Da compagnia di bandiera a vettore del turismo globale: come Certares potrebbe trasformare l'ex Alitalia 

MSC e Lufthansa avevano proposto a fine agosto di pagare 850 milioni di euro per l'80% di ITA, offerta rivista al ribasso rispetto a una precedente da 1,3 a 1,4 miliardi di euro fatta a gennaio, a causa del deterioramento del mercato delle compagnie aeree previsto dopo l'estate. MSC e Lufthansa puntavano a quote rispettivamente del 60% e del 20%.

Dalla lotta alle assunzioni "privilegiate": "Alitalia svenduta per fare carriera" 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ita, si vende: così alla fine Alitalia finisce a francesi, olandesi e americani

Today è in caricamento