Domenica, 20 Giugno 2021
Il report

Incidenza e Rt in calo, l'Italia in zona gialla dal 17 maggio (a parte una Regione): l'ordinanza di Speranza

L'ultimo monitoraggio Iss fotografa una situazione in netto miglioramento: solo due Regioni hanno un valore medio dell'Rt superiore ad 1. Scende la pressione sugli ospedali

Roberto Speranza, ANSA

Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia, firmerà in giornata una nuova ordinanza che andrà in vigore a partire dal 17 maggio.

  • Passano in area gialla le Regioni Sicilia e Sardegna.
  • Resta in area arancione la Valle d'Aosta.
  • Tutte le altre Regioni e Province Autonome sono in area gialla.

L'ultimo monitoraggio della cabina di regia

L'indice Rt torna a scenedere e anche l’incidenza fa registrare un netto calo nel momento in cui quasi tutte le Regioni italiane puntano alla zona gialla. È il quadro delineato nell’ultimo monitoraggio Iss-Ministero della Salute ora all'esame della cabina di regia. Nel dettaglio, stando alle anticipazioni del report, l'Rt è sceso a 0,86 rispetto allo 0,89 della settimana precedente. L’epidemia dunque è in fase regressiva. Lo dimostrano anche i dati sull'incidenza che nella settimana che va dal 3 al 9 maggio è scesa a 103 casi per 100.000 abitanti contro i 127 della settimana 26 aprile-2 maggio. L'incidenza nazionale, secondo il flusso di dati ministero della Salute-Protezione civile, si attesta invece a 96 casi/100mila.

"La campagna vaccinale progredisce sempre più velocemente, ma l'incidenza resta elevata e ancora lontana da livelli (50 per 100.000) che permetterebbero il contenimento dei nuovi casi", si legge però nella bozza del report settimanale. Anche da questo punto di vista però ci sono delle buone notizie. 

incidenza 14 maggio-2

"Si osserva una ulteriore diminuzione nel numero di nuovi casi non associati a catene di trasmissione (19.619 vs 24.397 la settimana precedente)" spiegano gli esperti. "La percentuale dei casi rilevati attraverso l'attività di tracciamento dei contatti è in aumento (40,3% vs 38,6% la scorsa settimana). Stabile la percentuale dei casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi (38%,0 vs 38,3%). Infine, il 21,7% è stato diagnosticato attraverso attività di screening". Insomma, se i casi dovessero scendere ancora, oltre ai vaccini avremmo anche un'altra arma da usare: quella del contact tracing. 

Solo due regioni, Molise e Umbria, "hanno un Rt puntuale maggiore di 1, ma con il limite inferiore sotto l'1" spiegano dall'Iss, sottolineando che "nel periodo 21 aprile-4 maggio 2021 l'Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 0,86 (range 0,74-0,94), in diminuzione rispetto alla settimana precedente, e sotto l'1 anche nel limite superiore". 

Le regioni in zona gialla da lunedì 17 maggio

Sulla base di questi dati (ma la riunione della Cabina di Regia è ancora in corso) tutta l'Italia tranne la Valle d'Aosta dovrebbe essere in zona gialla da lunedì dopo l'ordinanza del ministro Roberto Speranza. Manca però l'ufficialità. Inoltre, Molise, Sardegna e Friuli Venezia Giulia registrano un'incidenza inferiore ai 50 casi ogni 100mila abitanti: potrebbero dunque ambire alla zona bianca, ma in base alle regole attuali i dati devono essere confermati per tre settimane di fila. 

monitoraggio oggi 14 maggio-2

monitoraggio 14 maggio-2Il monitoraggio Iss e la situazione negli ospedali

Quanto alla situazione negli ospedali, l'Iss rileva che il "tasso di occupazione in terapia intensiva a livello nazionale è sotto la soglia critica (23%)  con una diminuzione nel numero di persone ricoverate che passa da 2.423 (4 maggio 2021) a 2.056 (11 maggio). Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale scende ulteriormente (24%). Il numero di persone ricoverate in queste aree passa da 18.176 (4 maggio) a 14.937 (11 maggio)". Le 3 Regioni che mostrano un sovraccarico in terapia intensiva e/o aree mediche sono la Calabria (sopra la soglia critica del 40% in area medica), la Lombardia e la Toscana (sopra la soglia critica del 30% in terapia intensiva).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidenza e Rt in calo, l'Italia in zona gialla dal 17 maggio (a parte una Regione): l'ordinanza di Speranza

Today è in caricamento