Martedì, 22 Giugno 2021
L'allarme

"Tutta l'Italia rischia la zona rossa"

L’allarme di Walter Ricciardi, consulente scientifico del ministero della Salute dopo gli assembramenti nel fine settimana nella grandi città

Folla di domenica in via del Corso (foto Ansa/Giuseppe Lami)

Nel fine settimana, complice il bel tempo, molte persone sono tornate ad affollare i centri e le strade dello shopping delle grandi città come Roma Napoli. Scene di assembramenti che fanno dire a Walter Ricciardi, professore di Igiene all’università Cattolica di Roma e consulte del ministero della Salute, che “se questo comportamento, di una minoranza non marginale, non viene sanzionato presto tutta l'Italia sarà zona rossa".

Intervenendo nel corso del programma In Vivavoce su Rai Radio1, Ricciardi ha ribadito: "Non si può fare la vita che facevamo prima, bisogna limitare i propri spostamenti”. “È stata calcolata nel 60% la probabilità che hanno le persone di infettarsi se incontrano 5 persone in un ambiente chiuso o stanno vicini senza distanza di sicurezza. Quindi è chiaro che avremo altri casi tra 15 giorni”, ha spiegato poi il professore. “Se noi facciamo queste misure, i risultati li vediamo tra due settimane, quindi già è tardivo chiudere alcune aree metropolitane che non sono state chiuse una o due settimane fa". Per  Ricciardi “va chiusa la pandemia virale e lo faremo purtroppo tra settimane perché ci stiamo muovendo lentamente, e vanno limitati i danni della pandemia economica perché di fatto le persone vanno aiutate, soprattutto quelli che hanno perso gran parte del loro reddito. Le due cose non sono e non devono essere in contraddizione".

Intanto "l’epidemia progredisce in tutta Italia” ed è probabile ci saranno nuove regioni “rosse”: è la previsione Ricciardi, per il quale “è presumibile che oggi la cabina di regia, sulla base dei 21 indicatori, farà degli aggiustamenti e chiederà restrizioni più forti alle Regioni che in questo momento le hanno minori". 

Pur dicendosi “fiducioso che un vaccino, dei tantissimi che sono oggetto di studio in questo momento, sarà disponibile nel 2021”, ha aggiunto Ricciardi commentando la notizia del vaccino prodotto dalla Pfizer che sarebbe efficace al 90%, “sarebbe però il caso che queste aziende non facessero questi annunci, che hanno peraltroimplicazioni importanti sui loro bilanci". 

L'allarme di Walter Ricciardi

In un’intervista di oggi a La Stampa il consulente del ministero della Salute aveva parlato della necessità di agire con maggiore decisione nelle grandi città. “Servono dei veri e proprio lockdown cittadini e spetta ai governatori proclamarli”, aveva detto. “Vedo troppa gente ancora in giro per le strade. Nelle grandi città, penso soprattutto a Milano, Genova, Torino e Napoli serve agire con decisione e farlo presto”.

Ricciardi aveva poi fatto l’elenco di alcuni comportamenti e relative conseguenze sull’andamemento dell’epidemia: “la semplice raccomandazione a non muoversi di casa riduce del 3% l’incidenza dei contagi, il lockdown del 255. Se a questo accorpiamo lo smart working, che vale un altro 13% e il 15% determinato dalla chiusura delle scuole si arriva a quel 60% che serve per raffreddare l’epidemia”. 

Ospite domenica a Che tempo che fa su Rai3, Ricciardi aveva già messo in guardia nei confronti di quella che definiva una situazione “drammatica”, “a volte tragica” e “in continuo peggioramento”, assicurando che il ministro della Salute Roberto Speranza “recepisce le mie indicazioni con la massima serietà e il massimo impegno, poi però va a parlare in Consiglio dei ministri, con gli altri ministri, con il presidente del Consiglio e in Conferenza Stato-Regioni e, naturalmente, e lì le decisioni non vengono prese con la rapidità con cui il ministro vorrebbe". Quest’estate si è “perso tempo”, aveva spiegato poi Ricciardi. “Era tutto prevedibile, tant'è che con il ministro il 6 aprile avevamo preparato un piano che andava a rafforzare tutte le cose dette, però queste cose dovevano essere recepite dalle Regioni. Alcune le hanno fatte, altre no”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Tutta l'Italia rischia la zona rossa"

Today è in caricamento