Venerdì, 5 Marzo 2021
Missione Iss

Rinviato il lancio di Crew-1: la missione più lunga di SpaceX deve attendere

I voli di SpaceX con la Nasa rappresentano un passo storico, che apre una nuova era commerciale per i voli spaziali umani.

Foto da twitter @Astro_Soichi

Alla fine i timori dei tecnici si sono rivelati motivati: per colpa del ciclone Eta che imperversa sull'Atlantico al largo della Florida è infatti slittato di 24 ore il lancio di 'Resilience', la capsula operativa della missione Crew Dragon-1, che conferma il ritorno alla piena operatività con astronauti del Kennedy Space Center della Nasa

Il maltempo avrebbe reso difficoltoso, se non impossibile, il recupero del primo stadio del lanciatore Falcon 9, destinato a essere riutilizzato anche la prossima missione della Nasa diretta alla Iss, in calendario il 30 marzo 2021.

++ articolo aggiornato il 14 novembre alle 17:50: slitta di 24 ore la missione dei 4 membri dell'equipaggio della capsula di Crew Dragon-1 ++

La Nasa aveva fatto partire il conto alla rovescia per il primo volo operativo con equipaggio che avrebbe dovuto portare alla Stazione spaziale internazionale (Iss) quattro astronauti - tre della Nasa, gli americani Michael Hopkins, Victor Glover e Shannon Walker, e uno giapponese, Soichi Noguchi - a bordo della capsula Crew Dragon di SpaceX.

Dopo nove anni di interruzione, messo in pensione il programma Shuttle e affidatasi alle Soyuz russe, gli Usa hanno ripreso a mandare uomini nello Spazio lo scorso maggio, con un volo di prova con due soli astronauti a bordo, grazie alla collaborazione con il partner commerciale SpaceX, la società del miliardario di Elon Musk.

I voli di SpaceX con la Nasa rappresentano un passo storico, che apre una nuova era commerciale per i voli spaziali umani: quello di domani sarà il primo volo con cui gli astronauti della Crew Dragon si avvicenderanno ai colleghi già presenti sulla Iss, per una missione di sei mesi a bordo del laboratorio orbitante intorno alla Terra. I 4 astronauti di Crew Dragon-1 svolgeranno esperimenti sul funzionamento di organoidi su chip per lo studio di muscoli e polmoni, su batteri mangiatori di rocce, sugli orti spaziali, su parti di future tute spaziali e su come si comportano nello spazio il cervello, il sistema immunitario e l'orologio biologico.

"Sono estremamente orgoglioso di dire che riprendiamo regolari voli verso lo Spazio da territorio americano con mezzi americani", ha detto l'amministratore delegato della Nasa, Jim Bridenstine.

space x cape canaveral-2

Meteo permettendo, il lancio è previsto per le 19.49 di domani ((le 01.49 di domenica in Italia) dalla storica rampa di lancio 39A del Kennedy Space Center di Cape Canaveral in Florida, la stessa da cui sono partite le missioni Apollo dirette alla Luna. Gli ultimi test, compresi quelli sul razzo riutilizzabile Falcon 9 sono andati bene, ma pesa l'incognita maltempo, con la tempesta tropicale Eta che si sta avvicinando al Nord della Florida e nelle ore del lancio dovrebbe muoversi in direzione Est, verso l'Oceano Atlantico. La probabilità di condizioni favorevoli al lancio, spiegano i meteorologi della Nasa, è al momento del 70%. In caso di problemi, la successiva finestra di lancio è alle 1:27 del 16 novembre italiane.

Dove seguire il lancio di SpaceX in diretta

Potrete seguire tutte le attività, dal pre-lancio all’attracco della navicella con la Iss, in diretta sulla Nasa Tv e sul sito web dell’agenzia spaziale statunitense.

fasi lancio space x-2

La principale novità introdotta da SpaceX è la tecnologia che consente il recupero dei razzi vettori, consentendo il loro riutilizzo e pertanto un contenimento dei costi. Secondo il piani al momento del discatto del primo stadio, che inizierà la manovra di inversione per tornare a terra, il secondo stadio del razzo Falcon 9 continuerà a spingere la Crew Dragon verso l'orbita. Quando saranno passati 7 minuti dal lancio i motori del primo stadio permetteranno al vettore di uscire dalla traettoria di caduta parabolica per direzionarvi verso la piattaforma di recupero situata nell'Oceno Atlantico.

Niente recupero invece per il secondo stadio del lanciatore incaricato di portare la Crew Dragon in orbita verso la Iss prima di disintegrarsi nell'atmosfera.  

Elon Musk ha fondato la Space Exploration Technologies nel 2002, con l'obiettivo finale di permettere alle persone di vivere su altri pianeti. Una versione cargo della capsula Dragon di SpaceX già compie viaggi regolari alla Stazione spaziale. Nel 2014 la Nasa ha concesso a SpaceX e a Boeing un totale di 6,8 mld di dollari (6,23 mld di euro) in contratti per aumentare la capacità degli Usa di volare verso la Stazione, senza dover comprare posti nelle capsule russe Soyuz.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rinviato il lancio di Crew-1: la missione più lunga di SpaceX deve attendere

Today è in caricamento