rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Allerta alimentare

Listeria, nuovo allarme e prodotti ritirati

Dopo il caso dei wurstel e dei tramezzini al salmone, un nuovo allarme per "possibile presenza di listeria monocytogenes" come si legge nell'ultimo annuncio di ritiro prodotti del ministero della Salute

Per possibile rischio microbiologico, il ministero della Salute ha emesso una nuova allerta "listeri" con ritiro dal mercato e invito a non consumare il prodotto: dopo il caso dei wurstel e dei tramezzini al salmone (qui i dettagli), il un nuovo allarme per "possibile presenza di listeria monocytogenes" riguarda i pancake al cioccolato di marchio Bernard Jarnoux Crepier. 

L'azienda, con sede a Lamballe, in Francia, in data 6 ottobre, ha disposto il richiamo dal mercato del lotto 256 del prodotto (venduto in confezione da 6) per rischio microbiologico. La raccomandazione ai consumatori è quella "di non consumare il prodotto, di riportarlo al punto vendita per rimborso o sostituzione".

listeria pancake richiamo-2

L'annuncio è stato pubblicato sul sito del Ministero della salute oggi, 10 ottobre.

Listeria, come riconoscere i sintomi e quali sono gli alimenti a rischio

Negli ultimi mesi sono almeno 4 i decessi legati alla contaminazione da batterio Listeria monocytogenes. Complessivamente dal 2020 in Italia sono stati registrati quasi una settantina di casi. Come ha spiegato a Today Alessandro Perrella, primario dell'ospedale Cotugno di Napoli, le cause dell'aumento dei casi (specie tra gli over 65) possono essere varie "e tutte coinvolgono fenomeni che sono sempre stati presenti, ovvero non corretto mantenimento del catena del freddo, difetti di conservazione degli alimenti e così via".

Così come sono diversi gli alimenti a rischio. "Carne cruda, latte crudo, frutta e verdura cruda non lavata possono essere contaminati dal batterio Listeria" ci aveva spiegato lo studioso. "I bambini possono nascere con Listeriosi se le loro madri mangiano cibo contaminato durante la gravidanza. Focolai di malattia sono stati associati anche a formaggi molli, insalate pre-preparate, paté, pollo freddo a dadini e macedonia pre-tagliata e congelata". 

Cos'è la listeriosi

L’infezione da listeria è un’infezione alimentare: è causata da un batterio che si trova comunemente nel terreno e nell’acqua e che quindi può facilmente contaminare ortaggi e verdure e infettare animali. I sogetti più a rischio neonati, anziani, donne incinte e adulti con sistema immunitario compromesso. L'infezione può assumere diverse forme cliniche, dalla gastroenterite acuta febbrile più tipica delle tossinfezioni alimentari, che si manifesta nel giro di poche ore dall'ingestione, a quella invasiva o sistemica: nei soggetti immunocompromessi, donne in gravidanza, neonati e anziani provoca principalmente infezioni al sistema nervoso centrale portando a meningite, meningoencefalite, ascesso cerebrale, cerebrite e forme acute di sepsi. In questi casi tra l’ingestione del cibo contaminato e la manifestazione dei sintomi può passare anche un mese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Listeria, nuovo allarme e prodotti ritirati

Today è in caricamento