rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Il bacio incriminato

La madre di Rubiales si barrica in chiesa e annuncia lo sciopero della fame: "Hermoso dica la verità"

La procura spagnola ha aperto un'indagine preliminare per "aggressione sessuale". La mamma: "Caccia all'uomo disumana e sanguinosa"

Come in una soap opera il caso Rubiales si arricchisce di episodi. Angeles Béjar, la madre del presidente della Federcalcio spagnola sospeso dalla Fifa dopo il bacio sulle labbra alla giocatrice Jenni Hermoso, si è chiusa in una chiesa annunciando lo sciopero della fame. Resterà nell'edificio religioso della Divina Pastora di Motril, la città natale della famiglia, finché non si troverà una soluzione alla "caccia all'uomo disumana e sanguinosa che stanno facendo nei confronti di mio figlio: una cosa che non merita". La reclusione volontaria, dichiara la madre di Luis Rubiales (46 anni), sarà portata avanti "a tempo indeterminato, giorno e notte" finché non sarà fatta giustizia. La donna ha poi invitato la Hermosa a "dire la verità" mentre la procura spagnola ha aperto un'indagine preliminare per "aggressione sessuale".

Dopo essere stato abbandonato un po' da tutti, al fianco del presidente della Rfef si schiera il segretario generale Andreu Camps, praticamente il suo braccio destro, chiedendo l'intervento della Uefa in difesa di Rubiales (che è anche uno dei vicepresidenti dell'Uefa). Camps, come riferiscono alcuni media spagnoli, ha accusato direttamente i membri del governo spagnolo che hanno chiesto pubblicamente misure drastiche, come dimissioni e squalifica.

Continua a leggere su Today.it...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La madre di Rubiales si barrica in chiesa e annuncia lo sciopero della fame: "Hermoso dica la verità"

Today è in caricamento