Giovedì, 22 Aprile 2021
Stati Uniti d'America

"Senza mascherine si rischiano 410mila morti entro il 2020"

Il nuovo modello dell'Institute for Health Metrics and Evaluation dell'Università di Washington sui rischi dell'epidemia fuori controllo in Usa. "Approvato" da Anthony Fauci

Anthony Fauci (foto da: Wikipedia)

Il virologo statunitense Anthony Fauci ritiene un "buon avvertimento" su ciò che potrebbe accadere in caso gli americani non prendano precauzioni il nuovo modello dell'Institute for Health Metrics and Evaluation dell'Università di Washington, che stima che oltre 410mila persone potrebbero morire a causa del Coronavirus entro il 1 gennaio negli Stati Uniti, più che raddoppiando l'attuale numero di vittime. "Certo che è possibile", ha detto il virologo in chief della Casa Bianca riguardo la previsione. "Se si svolgono molte attività al chiuso - ha detto alla Cnn - e non si utilizzano le mascherine, molto probabilmente si arriverà a questo numero". "Anche se è un po' spaventoso, potrebbe essere una spinta per renderci conto che possiamo fare qualcosa per fermarlo", ha concluso Fauci.

"Senza mascherine si rischiano 410mila morti entro il 2020"

Finora, secondo i dati aggiornati dalla Johns Hopkins University, negli Stati Uniti sono morte almeno 186.800 persone a causa di Sars-CoV-2. Il modello dell'Ihme, istituto citato per i suoi studi anche dalla Casa Bianca e dalla task force per il Covid-19, prevede, nello scenario peggiore, che il numero di morti possa salire fino a 620.0000, se gli Stati allenteranno le restrizioni che servono a contenere la diffusione del virus. "Il peggio deve ancora venire" ha avvertito il direttore dell'Ihme, il dottor Christopher Murray, in una conference call con i giornalisti. Nel terzo scenario previsto, il migliore, le morti sarebbero meno di 290.000 nel 2020. 

Mascherine mentre si balla e multe: così potrebbero riaprire le discoteche

 "Se si persegue una strategia di immunità del gregge, il che significa che nessun ulteriore intervento del governo sarebbe preso da ora al primo gennaio, il bilancio delle vittime potrebbe aumentare a 620.000", afferma l'Ihme. Il tasso di mortalità potrebbe raggiungere quasi 3mila persone al giorno entro dicembre, un numero senza precedenti, in parte a causa della "diminuzione della vigilanza del pubblico", prevede l'IHME. Per ora, il modello punta a un calo dell'uso della maschera in alcune regioni dal picco di utilizzo all'inizio di agosto. Secondo il modello, l'uso quasi universale delle mascherine potrebbe ridurre di oltre la metà il numero di decessi aggiuntivi previsti.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Senza mascherine si rischiano 410mila morti entro il 2020"

Today è in caricamento