Domenica, 20 Giugno 2021
CORONAVIRUS

Coronavirus, ha senso indossare la mascherina?

Gli esperti sono molto scettici sulla loro reale efficacia: meglio lavare spesso le mani ed osservare una corretta igiene

Mascherine sold out in una farmacia a Singapore. EPA/HOW HWEE YOUNG

Virologi e medici sono piuttosto scettici sull'utilità delle mascherine per prevenire il contagio dal nuovo coronavirus 2019-nCoV. Secondo Walter Ricciardi, docente di Sanità pubblica all'università Cattolica di Roma, le mascherine "non servono alle persone sane, ma a quelle malate e agli operatori sanitari".

Coronavirus, ha senso indossare le mascherine?

Ad oggi non ci sono molte prove scientifiche di alta qualità sull'efficacia delle mascherine al di fuori delle strutture sanitarie: la maggior parte degli studi controllati randomizzati si sono infatti concentrati su come le mascherine proteggono gli operatori negli ospedali, scoprendo che il loro uso corretto può aiutare.

Le mascherine però non sono di certo sigillate e lasciano degli spazi intorno alla bocca, "quindi non filtrano tutta l'aria che penetra" ha spiegato al New York Times Julie Vaishampayan, presidente del comitato di sanità pubblica della Infectious Diseases Society of America. Vaishampayan ritiene che "lavarsi le mani ed evitare le persone malate" sia "molto più importante che indossare una mascherina".

Coronavirus in Italia, dichiarato lo stato d'emergenza sanitaria: cosa significa

Per Jimmy Whitworth, docente presso la London School of Hygiene and Tropical Medicine, "esistono poche prove sull'efficacia delle mascherine" che sono invece utili a chi "ha già un virus e non desidera trasmetterlo agi altri". 

Le mascherine sono utili a bloccare goccioline di saliva e starnuti

Secondo Amesh Adalja, infettivologo del Johns Hopkins Center for Health Security, se correttamente indossate, alle maschere chirurgiche va comunque riconosciuto il merito di "bloccare la maggior parte delle goccioline di saliva degli starnuti e delle tosse delle altre persone". Il problema più grande è che le persone non usano correttamente le mascherine. "La maggior parte mette la mano sotto la maschera per grattarsi il viso o strofinarsi il naso", portando i contaminanti a contatto con naso e bocca, spiega Adalja. Meglio, dunque, "lavarsi le mani più spesso che si può".

Lavare spesso le mani è più utile per evitare il virus

Gli esperti dunque concordano su un fatto: ad oggi non ci sono evidenze che le mascherine riescano effettivamente a proteggerci dal coronavirus 2019-nCoV. 

Per non correre rischi è più importante lavare spesso le mani con acqua e sapone o soluzioni alcoliche. Il ministero della Salute raccomanda anche di seguire alcune norme igieniche (starnutire o tossire in un fazzoletto o con il gomito flesso, gettare i fazzoletti utilizzati in un cestino chiuso immediatamente dopo l'uso e lavare le mani), pratiche alimentari sicure (evitare carne cruda o poco cotta, frutta o verdura non lavate e le bevande non imbottigliate) ed evitare il contatto ravvicinato, quando possibile, con chiunque mostri sintomi di malattie respiratorie come tosse e starnuti. La maschera chirurgica è invece consigliata a chi ha soggiornato di recente nelle aree a rischio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, ha senso indossare la mascherina?

Today è in caricamento