Giovedì, 13 Maggio 2021

Le "tre azioni indispensabili" per fermare il virus: parla Massimo Galli

L'infettivologo all'AdnKronos: "Non è necessario che tutta Italia sia sottoposta a una chiusura dura"

Massimo Galli, ANSA

"L'incremento dei casi a Brescia e il fatto che siano sostenuti da una diversa variante del virus Sars Cov-2, tecnicamente merita la definizione di terza ondata. Non si tratta di 'terrorizzare' le persone: non possiamo fare a meno di dire che le cose stanno andando diversamente rispetto a ciò che si sperava". Lo dice Massimo Galli, primario infettivologo dell'ospedale Sacco di Milano, commentando con l'AdnKronos la situazione epidemiologico in Italia. "La comparsa delle varianti - dice Galli - significa problemi, che stiamo già pesantemente apprezzando in tutta Italia. Non si tratta di una questione solo lombarda". Secondo l'infettivologo nella comunità scientifica "c'è preoccupazione per più di una realtà". L'Italia "si sta colorando di aree dove si stanno verificando condizioni e situazioni pericolose. E questa cosa è purtroppo innegabile".

"Sono tre le azioni indispensabili nelle aree maggiormente colpite dal virus" dice Galli. E vale a dire: "Più test, più vaccinazioni e più chiusure. Non è necessario che tutta Italia sia sottoposta a una chiusura dura". Secondo l'esperto, "l'attuale situazione epidemiologica", con la presenza di varianti del virus pandemico sul territorio "preoccupa molto la comunità scientifica". 

Quanto alla richiesta fatta dall'esecutivo al Cts di "moderare le esternazioni" Galli dice: "Se il governo decide di avere un'unica voce sulla pandemia ce l'abbia. Ma se si auspica un'unica voce per qualsiasi cosa, questo non sarebbe da Paese democratico".. "In un mondo ideale - continua l'infettivolo - in cui ci fosse un'autorità centrale in grado di dare comunicazioni costantemente precise e dare il massimo delle informazioni in trasparenza, avrei pochi dubbi sul fatto che meno voci si sentono, soprattutto sulle decisioni, meglio è. Ma c'è tanto altro, come l'informazione sull'evoluzione delle conoscenze. E sarebbe fuori luogo cancellare la pluralità di voci".

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le "tre azioni indispensabili" per fermare il virus: parla Massimo Galli

Today è in caricamento