Martedì, 2 Marzo 2021
Cremona

Mattia Guarneri: l'appello del più giovane italiano in terapia intensiva

Intubato a 19 anni, il ragazzo parla in un video trasmesso a Ogni Mattina su Tv8 e fa un richiamo diretto soprattutto ai suoi coetanei

"Mando questo breve messaggio per far capire ai miei coetanei che se questo virus colpisce veramente può fare davvero male. Vi raccomando di divertirvi mantenendo le norme che ci siamo prefissati da inizio epidemia: la mascherina e il distanziamento sociale".

Coronavirus: l'appello di Mattia Guarneri, il più giovane italiano in terapia intensiva

È l'appello lanciato da Mattia Guarneri, finito in terapia intensiva a diciannove anni. Il 21 marzo scorso Mattia, originario di Cremona, è stato ricoverato in ospedale dopo aver contratto una forma molto grave di nuovo coronavirus. "Sono rimasto intubato per tre settimane - racconta -, poi sono stato trasferito in pneumologia dove ho fatto altre due settimane di degenza. A tutti piace divertirsi, ma dobbiamo anche salvaguardare la vita delle altre persone".

Il ragazzo, che si è diplomato all'Itis e adesso lavora come elettricista, è stato intervistato a Ogni Mattina, programma in onda su Tv8. Di seguito il video postato su Facebook.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mattia Guarneri: l'appello del più giovane italiano in terapia intensiva

Today è in caricamento