Lunedì, 10 Maggio 2021
Sanitari no vax

"I medici che non si vaccinano vanno licenziati, vadano a fare i meccanici"

Pierluigi Lopalco si dichiara favorevole a una legge che impone il licenziamento per i sanitari "no vax"

Pierluigi Lopalco

"L'operatore sanitario che non si vaccina contro il coronavirus deve essere allontanato perché non è più idoneo alla mansione". La pensa così Pierluigi Lopalco, professore ordinario di Igiene presso l'Università di Pisa e ora assessore alla Sanità in Puglia. Lopalco si dichiara favorevole a una legge che impone il licenziamento per i medici che non si vaccinano contro Covid-19. "Ci sono tanti bei mestieri, se non voglio vaccinarmi vado a fare il verduraio o il meccanico", ha dichiarato l'esperto a Piazzapulita su La7.

La vaccinazione anti covid obbligatoria in Puglia

In Puglia la vaccinazione anti Covid 19 è diventata obbligatoria per gli operatori sanitari, allo scopo di prevenire e controllare la trasmissione dell'infezione. Lo ha deciso il Consiglio regionale, nei giorni scorsi, con 28 voti favorevoli. La proposta di legge presentata dal presidente della I Commissione, Fabiano Amati, "è in coerenza con le disposizioni di sicurezza previste dalla legge regionale 19 del 2018 e del successivo regolamento attuativo, in materia di prevenzione e controllo della trasmissione delle infezioni con particolare riferimento all'epatite B, morbillo, parotite, rosolia, varicella, difterite, tetano, pertosse, influenza e tubercolosi".

La legge è rivolta agli operatori sanitari che svolgono la loro attività professionale nell'ambito delle strutture facenti capo al servizio sanitario nazionale, e ha lo scopo di prevenire e proteggere la salute di chi frequenta i luoghi di cura.

Di vaccino però non si discute solo in ambito sanitario. I leader Ue riuniti in videoconferenza per un Consiglio straordinario per stabilire una linea comune per fronteggiare la pandemia, in programma ieri e oggi, concordano sull'esigenza di prevedere un certificato vaccinale, una sorta di passaporto/lasciapassare per permettere ai cittadini europei di viaggiare in estate. Il documento dovrebbe certificare non solo l'avvenuta vaccinazione, ma anche l'esistenza di un test risultato negativo o l'immunizzazione avvenuta a seguito della guarigione.

Cos'è questa storia del "gravissimo errore" di Draghi sulle prime dosi del vaccino

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"I medici che non si vaccinano vanno licenziati, vadano a fare i meccanici"

Today è in caricamento