Giovedì, 25 Febbraio 2021
Migranti

I migranti sono ancora un'emergenza?

Nei primi sei mesi del 2018 sulle coste italiane sono sbarcati oltre 16mila richiedenti asilo, un numero che però è molto modesto se confrontato con quello degli anni precedenti. Ma sono ancora tanti (quasi 500mila) gli stranieri irregolari presenti in Italia 

Foto d'archivio (Ansa)

Sono 16.566 i migranti sbarcati sulle coste italiane dal 1° gennaio al 28 giugno del 2018. Negli stessi mesi dell’anno precedente, il 2017, ne erano arrivati ben 79.154, mentre nel 2016 gli arrivi erano stati oltre 67mila.  In termini percentuali il dato salta ancora di più agli occhi: rispetto allo stesso periodo del 2017 gli sbarchi sono diminuiti del 79,07%.

I dati arrivano dal consueto cruscotto statistico del Viminale, che documenta anche come nei primi sei mesi del 2018 i migranti provenienti dalla Libia siano stati 11.401 in calo addirittura dell’84,94% rispetto al 2017 quando i migranti in arrivo da Tripoli erano stati oltre 75mila. Insomma le partenze dalla Libia si sono ridotte drasticamente, anche se va fatta una precisazione. Com’è noto il crollo degli sbarchi è avvenuto solo a partire da agosto del 2017, dopo il viaggio a Tripoli dell’ex ministro degli Interni Marco Minniti.

Come mostra il grafico in basso, i numeri odierni sono dunque grossomodo in linea con quelli registrati a partire dalla fine della scorsa estate: ciò non vuol dire che il "problema" sia stato risolto – non va dimenticato che l’accordo stretto con le autorità libiche è per forza di cose fragile, anche in virtù della situazione caotica che c’è in quel Paese – ma di sicuro l’emergenza sbarchi appare molto ridimensionata nei numeri.  

migranti sbarcati in italia-2

Nel 2017 in Italia erano sbarcati 119mila migranti contro i 181mila del 2016. Nei primi sei mesi del 2018, come accennavamo sopra, i richiedenti asilo arrivati sulle nostre coste sono appena 16mila: lecito dunque immaginare – tenuto anche conto della politica del nuovo governo in materia di sbarchi e della chiusura dei porti alle Ong – che il numero totale sia destinato ad essere molto inferiore.

Sbarchi in Italia, da dove arrivano i migranti

Se guardiamo alla nazionalità dichiarata al momento dello sbarco, scopriamo però che il 18% dei migranti arrivati nel 2018 provengono dalla Tunisia, e dunque non avrebbero diritto allo status di rifugiato. Seguono Eritrea (16%), Sudan (9%), Nigeria, Costa D’Avorio e Mali.

nazionalità migranti 2-2

Migranti, diamo un po’ di numeri: quanti sono gli irregolari

Una domanda che tanti italiani si fanno è relativa al numero di presenze irregolari nel nostro Paese. A questo proposito è doveroso fare una premessa: per ovvie ragioni è impossibile fare una stima precisa dei clandestini presenti in Italia. Secondo gli ultimi dati Ismu il numero degli stranieri irregolari presenti in Italia al 1° gennaio 2017 era di 491mila stranieri, in aumento rispetto ai 435mila dell’anno precedente (si tenga a mente però che nel 2008 in Italia erano presenti almeno 650mila irregolari). 

Secondo la Fondazione Ismu erano quasi sei milioni (5 milioni e 958mila) le presenze di cittadini stranieri, regolari e non, al 1 gennaio 2017, in aumento aumento di 87mila unità (+1,5%) rispetto all'anno precedente, dovuto soprattutto alla componente irregolare (+56mila).

Migranti, perché l'accordo Ue non è un grande affare per l'Italia
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I migranti sono ancora un'emergenza?

Today è in caricamento