rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Situazione al limite / Agrigento

Lampedusa tra sbarchi e trasferimenti: ancora migliaia di migranti sull'isola

Hotspot strapieno e momenti di tensione tra ospiti e forze dell'ordine. La Croce rossa: "Situazione complessa"

Sbarchi e trasferimenti. Vanno avanti così le giornate a Lampedusa. L'isola ha registrato una serie quasi ininterrotta di arrivi di migranti con l'hotspot strapieno e momenti di tensione tra ospiti e forze dell'ordine. Mentre il tema migranti riesplode e agita gli schieramenti politici, chi è in prima linea tenta di fronteggiare la situazione. 

Sbarchi e trasferimenti abbiamo detto. Sono 135 i migranti giunti, con tre diverse imbarcazioni, sull'isola nelle ultime ore. Due natanti sono stati agganciati dalla guardia di finanza nelle acque antistanti l'isola, l'altro - con 39 persone - è riuscito invece direttamente ad arrivare sulla costa. I gruppi sono arrivati al molo Favarolo dove avviene il triage sanitario.  

Allo stesso tempo si procede con i trasferimenti. "All'hotspot ci sono circa 4.200 presenze. La situazione è sicuramente complessa e, gradualmente, stiamo cercando di tornare alla normalità. Nonostante le criticità, abbiamo cercato di distribuire brandine alle persone per non fale dormire all'addiaccio, abbiamo fornito a tutti cibo e fatto la distribuzione della cena e anche nella giornata di oggi tutti riceveranno ciò di cui hanno bisogno", spiega Francesca Basile, responsabile migrazioni della Croce Rossa Italiana, dalla struttura di Contrada Imbriacola.

(Video pubblicato su X dalla Croce Rossa)

Nelle scorse ore non sono mancati i momenti di tensione, con i migranti che chiedevano di lasciare il molo. Dalla questura però sottolineano: "Nessuno scontro". "Chi parla di scontri tra migranti e forze di polizia e guardia di finanza ieri che film ha visto? Una cosa sono le cariche, altra cosa sono le cariche di alleggerimento e questi due casi ieri non ci sono stati. È stato uno schieramento di un cordone che cerca di riguadagnare spazio per poi ridistribuire acqua a viveri", si precisa. "Se poi vogliamo descrivere una realtà aumentata, ognuno lo può fare - spiegano ancora le forze dell'ordine - ma anche noi abbiamo le nostre immagini, e siamo lì sempre, in ogni istante".

Intanto nell'isola arrivano anche le prime squadre di tecnici e volontari della Protezione civile siciliana equipaggiati con materiali, mezzi e attrezzature per aiutare a fronteggiare l'emergenza. La Protezione civile regionale ha raccolto la richiesta, avanzata in queste ore, dal sindaco dell'isola e dalla prefettura di Agrigento "per assicurare alloggio e un ricovero temporaneo consono - spiega una nota - ai tanti migranti che stanno raggiungendo le coste italiane, così come prevedono le normative umanitarie e internazionali"..

Continua a leggere su Today.it...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lampedusa tra sbarchi e trasferimenti: ancora migliaia di migranti sull'isola

Today è in caricamento