Domenica, 17 Gennaio 2021

Migranti, nave italiana soccorre un gommone con 49 persone: il Viminale prepara una direttiva sulle ong

La Mare Jonio, della Mediterranea Saving Humans, è diretta verso l'Italia: “Chiederemo un porto sicuro”. Tra i migranti tratti in salvo anche 12 minori 

Foto di repertorio

La nave Mare Jonio, della ong italiana Mediterranea Saving Humans, è andata in soccorso di un gommone con a bordo una cinquantina di migranti, alla deriva nel Mediterraneo centrale. A darne notizia è la stessa ong attraverso il suo profilo Twitter: ''La nave Mare Jonio ha incrociato un gommone in avaria che stava affondando con una cinquantina di persone. Li stiamo già soccorrendo. La cosiddetta Guardia Costiera libica arrivata in un secondo momento, si sta dirigendo verso di noi". 

Mentre la ong attende l'assegnazione di un porto sicuro in cui sbarcare i 49 migranti soccorsi, dal Viminale arriva la notizia che il ministro dell'Interno Matteo Salvini sarebbe in procinto di firmare una direttiva che sarà inviata a tutte le autorità interessate per stoppare definitivamente le azioni illegali delle Ong. 

La direttiva, che era già stata annunciata più volte durante il braccio di ferro sul caso Sea Watch, dovrebbe inibire l'accesso alle acque italiane a tutte le navi umanitarie che soccorrono i migranti non osservando le procedure stabilite. 

 "La priorità - dicono al Viminale - rimane la tutela delle vite ma subito dopo è necessario agire sotto il coordinamento dell'autorità nazionale territorialmente competente secondo le regole internazionali della ricerca e del soccorso in mare. Qualsiasi comportamento difforme può essere letto come un'azione premeditata per trasportare in Italia immigrati clandestini e favorire il traffico di esseri umani".

Se così fosse, anche la nave Mare Jonio avrebbe agito in maniera illegale. Secondo le prime informazioni, l'imbarcazione con bandiera italiana avrebbe incrociato l'imbarcazione in difficoltà ad una quarantina di miglia dalle coste libiche e, dopo aver informato la Guardia Costiera italiana e quella di Tripoli, avrebbe lanciato i giubbotti di salvataggio e fatto salire a bordo i migranti, tra cui figurano dodici minori. Sul luogo del soccorso è arrivata una motovedetta libica ma dopo pochi minuti ha fatto marcia indietro ed è tornata verso le coste. La nave Mare Jonio era partita sabato 16 marzo dal porto di Palermo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti, nave italiana soccorre un gommone con 49 persone: il Viminale prepara una direttiva sulle ong

Today è in caricamento