rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
L'addio / Crotone

I funerali dei migranti morti nel naufragio di Crotone, l'omaggio di Mattarella

Sono 67 le vittime accertate ma si teme che molti corpi siano stati inghiottiti dalle onde. Imam e vescovo uno accanto all'altro per dire addio alle vittime. Il presidente della Repubblica accolto dai cittadini che gridano: "Giustizia"

Il giorno del dolore. Mentre non si spengono le polemiche per i soccorsi certamente tardivi ai migranti che domenica tentavano di raggiungere Cutro (Crotone), arriva il giorno dell'addio alle vittime del naufragio. La cerimonia sarà celebrata dall’imam Achik e dal vescovo di Crotone, Panzetta. Sessantasette al momento le vittime accertate. Ma il mare ha quasi certamente inghiottito molti più corpi. Si teme che il bilancio finale sia di cento morti. 

Segnale importante la presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Il capo dello Stato è andato al Palazzetto dello sport di Crotone dove è aperta la camera ardente con le salme delle vittime. Lo ha accolto l'applauso della folla ai lati della strada, c'era chi gridava "Giustizia, giustizia".  

Il presidente della Repubblica si è intrattenuto quasi mezz'ora nella camera ardente, prima si è raccolto in silenzio davanti alle bare, poi ha parlato con i parenti giunti in Calabria: da loro la richiesta di aiuto per i sopravvissuti e soprattutto un aiuto per poter riportare in patria le salme. Il presidente Mattarella, secondo quanto riferito all'esterno del Palamilone dal mediatore culturale che ha fatto da interprete tra il Capo dello Stato e i parenti delle vittime dal naufragio, ha assicurato che si occuperà della situazione e che gli afghani sono richiedenti asilo e la loro situazione è prioritaria.

Mattarella ha anche fatto visita ai superstiti. Tra i ricoverati ci sono anche sei bambini e per loro ha avuto un pensiero speciale. Ha regalato peluche, alcuni strumenti musicali e giocattoli radiocomandati. 

A Crotone oggi anche la neo segretaria del Pd Elly Schlein, che ieri ha attaccato il ministro degli Interni Matteo Piantedosi chiedendone le dimissioni.

Autorità alla camera ardente vittime naufragio di Cutro - foto LaPresse

Davanti ai cancelli del Palasport intanto ci sono cartelli, fiori, pupazzi. Oggetti lasciati dalla gente comune, sconvolta dalla tragedia. "Se la nostra spiaggia di Steccato non ha accolto i vostri figli per la vita, ma per la morte perdonateci", si legge in un cartello firmato "donne e madri di Steccato di Cutro". Qualcuno ha appeso una maglietta con scritto: "Siamo quello che facciamo". "Vicine a voi, sempre". E poi tanti disegni da parte dei più piccoli.

Il presidente Mattarella a Crotone

Intanto le indagini della procura continuano. Tre scafisti sono in cella, ritenuti socialmente pericolosi. Un altro filone delle indagini mira a chiarire se ci sono state lacune nel coordinamento dei soccorsi o omissioni. Tre gli attori: Frontex, guardia costiera e guardia di finanza.

Parallelamente alla vicenda umana c'è la vicenda politica, che è legata a doppio filo a quella dei soccorsi. Il ministro dell'Interno Piantedosi in primis è al centro della polemica.  Un'interpellanza urgente è stata presentata dal gruppo del Partito Democratico alla Camera ed è rivolta ai ministri dell'Interno, Matteo Piantedosi, dei Trasporti, Matteo Salvini, e dell'Economia, Giancarlo Giorgetti, sottoscritta dalla segretaria del Pd, Elly Schlein, dalla presidente dei deputati, Debora Serracchiani, e da tutti i componenti dell'Ufficio di Presidenza.

"In merito al tragico naufragio avvenuto dinanzi la spiaggia di Steccato di Cutro - si legge - come funziona normalmente la catena di comando per le diverse attività in capo sia alla Guardia Costiera che alla Guardia di Finanza? Perché le autorità italiane, successivamente alla comunicazione resa dall'agenzia Ue Frontex delle dieci di sabato 25, non hanno valutato di classificare l'operazione in atto come operazione Sar, impedendo di fatto l'intervento della Guardia Costiera in tempo utile per salvare la vita dei naufraghi? Quali responsabilità politiche e amministrative vi siano state nella gestione della catena di comando?".

Tutte le notizie su Today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I funerali dei migranti morti nel naufragio di Crotone, l'omaggio di Mattarella

Today è in caricamento