Porti chiusi anche con il nuovo governo? Il caso della Alan Kurdi imbarazza il Pd

Il Viminale: il decreto sicurezza è ancora in vigore. Ma Orfini va all'attacco: "Il governo faccia subito sbarcare i naufraghi"

Foto dal profilo Twitter della Sea Eye

"Buongiorno, vi informiamo che il decreto 53/2019 è ancora valido. Cordiali saluti". È quanto si legge in un’email che inviata dal Viminale alla ong tedesca Sea Eye, dopo che quest’ultima aveva chiesto delucidazioni sulle nuove disposizioni  in materia di immigrazione. La nave della Ong è da giorni in attesa di un porto. Il salvataggio è avvenuto lo scorso 31 agosto al largo di Malta quando la Alan Kurdi, che si stava dirigendo verso la zona Sar libica, si è imbattuta in una piccola imbarcazione con tredici migranti a bordo, di cui otto minori.

La Ong si è appellata sia al governo maltese che alle autorità italiane: finora però nessuna risposta. O meglio: dal ministero dell’Interno è arrivata la conferma (a dire il vero piuttosto scontata) che le norme contenute nel decreto sicurezza sono tutt’ora in vigore.

Alan Kurdi-2

"L'Italia sembra continuare la politica disumana di Salvini" è stato il commento di Sea Eye. "La situazione a bordo della AlanKurdi peggiora di ora in ora" ha fatto sapere la Ong su Twitter spiegando che "uno dei migranti ha cercato di togliersi la vita" ma per fortuna è stato fermato dall’equipaggio. 

Per il neo-ministro Luciana Lamorgese si tratta della prima gatta da pelare. E nel Pd c’è già chi scalpita. Come Matteo Orfini che su facebook chiede al nuovo esecutivo di mostrare la discontinuità tanto sbandierata con i fatti: 

"Non voglio rovinare la festa a nessuno, però ieri il ministero dell'interno (nuova gestione) ha negato un porto sicuro alla Alan Kurdi che da giorni attende in mare dopo aver salvato 13 migranti. Non so chi abbia assunto questa decisione - si legge nel post -, ma è una scelta sbagliata. Sbagliatissima".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Siamo tutti felici che al governo non ci sia più Salvini - prosegue Orfini -, ma non basta: ad essere abbandonate devono essere anche le sue politiche, sennò davvero non ha senso. I ministri Lamorgese, Guerini e De Micheli dimostrino subito di aver chiaro il senso della parola discontinuità e facciano sbarcare i naufraghi, correggendo immediatamente l'errore commesso ieri". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I fratelli Bianchi chiedono l'isolamento in carcere: "Hanno paura"

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di oggi sabato 12 settembre 2020: i numeri e le quote

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di oggi martedì 15 settembre 2020: numeri e quote

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di oggi giovedì 17 settembre 2020: numeri e quote

  • Cosa c'è dietro il video dell'autoscontro con i banchi a rotelle nel primo giorno di scuola

  • Il bambino violentato, ucciso e seppellito a pezzi in giardino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento