Domenica, 16 Maggio 2021

Migranti, Musumeci usa il pugno duro: "Entro domani via dalla Sicilia"

Chiusi tutti gli hotspot e i centri di accoglienza. È quanto prevede l'ordinanza firmata questa notte dal governatore siciliano che oggi verrà notificata a tutte le prefetture dell'Isola e al governo nazionale

Migranti a Lampedusa, foto di repertorio

Entro le 24 di domani tutti i migranti presenti negli hot-spot e in ogni centro di accoglienza della Sicilia dovranno essere improrogabilmente trasferiti in strutture fuori dall'isola. E' quanto prevede l'ordinanza firmata dal Governatore siciliano Nello Musumeci. "L'ordinanza è stata pubblicata questa notte. - scrive lo stesso Musumeci - Oggi verrà notificata a tutte le prefetture dell'Isola e al governo nazionale. La Sicilia non può essere invasa, mentre l'Europa si gira dall'altro lato e il governo non attiva alcun respingimento. Vi terrò aggiornati più tardi".

L'ordinanza ha validità fino al 10 settembre e impone il "divieto di ingresso, transito e sosta" nella regione per "ogni migrante che raggiunga le coste siciliane con imbarcazioni di grandi e piccole dimensioni, comprese quelle delle ong".

"La Sicilia non può continuare a subire questa invasione di migranti" aveva annunciato ieri Musumeci. "Le regole europee e nazionali sono state stracciate - aveva aggiunto -. L'Europa fa finta di niente e il governo nazionale ha deciso, malgrado i nostri appelli, di non attuare i decreti vigenti e di non chiudere i porti, come invece ha fatto lo scorso anno con il decreto interministeriale Interno-Difesa-Trasporti. C'e' una colpevole sottovalutazione del fenomeno senza precedenti. E non capiscono quanto stia crescendo la tensione. Vogliono far diventare razzisti i siciliani, che sono il popolo piu' accogliente di tutto il mondo? Adesso se vogliono a Roma impugnino pure la mia ordinanza - conclude Musumeci -. Basta: abbiamo avuto fin troppo rispetto istituzionale su questa emergenza, ricambiato da silenzi, indifferenza e omissioni".

Le reazioni, Salvini: "Musumeci è un uomo libero"

Un'iniziativa quella del governatore, che ovviamente sta suscitando reazioni contrastanti. "Ho fatto i complimenti a Musumeci - ha dichiarato Matteo Salvini intervenendo a un'iniziativa a Foggia -, uomo libero che ha detto: 'entro domani non voglio più un immigrato clandestino in Sicilia'". Sta con Musumeci anche Carolina Varchi, deputata di Fratelli d'Italia. "La Sicilia non è terra di conquista, se ne facciano una ragione a Roma, il Governo Conte ha delle grandi responsabilità di cui i siciliani non intendono pagare le conseguenze. La gestione scellerata dei flussi migratori, la furia immigrazionista e l'incapacità di incidere ai tavoli internazionali, hanno reso l'Italia lo zimbello del Mediterraneo". Per il deputato di Mdp Mario Fava invece "Musumeci prova a scaricare sui migranti le proprie responsabilità per l'aumento dei contagi". La realtà di queste ore, ha spiegato Fava, "ci parla di controlli disorganizzati nei porti e negli aeroporti dell'Isola, di casi di contagio generati dalla promiscuità sui mezzi del trasporto pubblico. Sarebbe il caso che il Presidente Musumeci si occupasse di questo". "Ma capiamo - ha aggiunto - come sia molto più facile spostare l'attenzione sul comodo tema dei migranti, piuttosto che spiegare dove siano finiti i milioni promessi e mai arrivati per il sostegno alle attività produttive dell'isola''.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti, Musumeci usa il pugno duro: "Entro domani via dalla Sicilia"

Today è in caricamento