rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
13esimo sabato di fila

Milano, i No Green Pass invadono il centro con il corteo non autorizzato

Tredicesimo sabato di fila di protesta per i manifestanti, seconda manifestazione in meno di 24 ore. Il corteo è partito da piazza Fontanta dirigendosi verso il Duomo

Sono circa 3mila i partecipanti al corteo No Green Pass non autorizzato organizzato a Milano che nel pomeriggio di sabato si sono mossi da piazza Fontana verso piazza Duomo.

Al grido di "libertà, libertà", i manifestanti sembrano essere diretti verso corso Sempione e la sede della Rai sbandierando cartelli e striscioni e intonando cori contro i sindacati e contro il governo. Nel corteo svetta lo stesso striscione del presidio di venerdì: "Solidali non con la Cgil ma con i portuali”, si legge. Quello di oggi è il 13esimo sabato di fila in cui a Milano i No Green Pass scendono in piazza, e anche alla luce dei disordini di Roma il corteo è presidiato a vista dalle forze dell’ordine.

Accompagnati anche da fumogeni, i manifestanti intorno alle 17 hanno imboccato le vie del centro dirigendosi verso piazza Duomo, sfilando tra turisti e persone intente a fare shopping sino in Corso Vittorio Emanuele, gridando “Assassini”, “No Green pass”,  “Blocchiamo la città”. Nella serata di venerdì l’altra manifestazione No Green Pass aveva mandato in tilt il traffico, con blocchi in piazza della Repubblica, ai Bastioni di Porta Venezia e in piazzale Loreto, dove è stata sciolta.

Come ricorda anche Milano Today, quello di oggi così come i precedenti è un corteo non preavvisato. La trattativa tra questura e No Green Pass è infatti definitivamente naufragata venerdì, dopo un tentativo di stabilire un percorso per la manifestazione concordato. A inizio settimana, per la prima volta, due presunti rappresentati dei comitati avevano inviato una mail in via Fatebenefratelli preavvisando il corteo. Nella richiesta era specificato che il ritrovo sarebbe stato alle 17 in piazza Fontana, per poi proseguire in piazza Duomo quindi in via Mazzini fino a via Pantano, in via Festa del Perdono, via Larga, largo Augusto, via Visconti di Modrone, via Senato, via Fatebenefratelli - dove ha sede proprio la Questura -, Moscova fino all'Arco della Pace per concludersi davanti alla sede Rai in corso Sempione. 

Venerdì mattina, "dopo ripetute sollecitazioni", i due portavoce del movimento No Green Pass si sono presentati in via Fatebenefratelli, con conseguente fumata nera. In una nota, la Questura ha fatto sapere che "dopo aver ridefinito e individuato un percorso plausibile mantenendo i punti di partenza e di arrivo proposti, valutando anche il passaggio attraverso piazza Duomo come da loro richiesto, i promotori hanno inteso revocare il preavviso poiché l'autorità provinciale di pubblica sicurezza non ha aderito alla loro richiesta, posta come condizione imprescindibile, di revocare i Daspo urbani recentemente comminati dal Questore in relazione alle ultime manifestazioni non preavvisate tenutesi a Milano".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, i No Green Pass invadono il centro con il corteo non autorizzato

Today è in caricamento