Domenica, 7 Marzo 2021
Milano

"Milano zona rossa": 15 giorni prima del lockdown in Lombardia

"Lì ci si può contagiare anche al bar o sul bus", dicono gli esperti. Ma Fontana e Sala vogliono resistere. Mentre con il passare delle ore la pressione cresce

"Vediamo tra dieci-quindici giorni": nella vaghezza con cui il sindaco di Milano Beppe Sala risponde alla domanda sul rischio di un lockdown a Milano c'è tutta l'ansia delle istituzioni che vedono una situazione sempre più in peggioramento nell'intera Lombardia ma non riescono a trovare le armi giuste per fermare il contagio. Per questo l'ipotesi zona rossa nel capoluogo si fa sempre più concreta mentre il resto del territorio comincia a tremare. 

"Milano zona rossa"

Andiamo con ordine. Ieri il Messaggero ha scritto che Attilio Fontana si preparava a dichiarare il lockdown totale della Lombardia con un provvedimento da firmare entro due giorni. Il Pirellone ha seccamente smentito l'ipotesi ma nel frattempo anche Guido Bertolino, responsabile del coordinamento dei pronto soccorso lombardi, ha chiesto le chiusure sostenendo che la situazione sia ormai vicina al collasso. Per questo c'è chi chiede la zona rossa, che è un’area isolata dove viene interdetta la libera circolazione delle persone, sono bloccati ingressi e uscite e vige il sistema di «sorveglianza attiva».

Le prime zone rosse istituite dal governo per l’emergenza Covid dopo il 21 febbraio sono state Vo’ Euganeo, Codogno e i Comuni del Basso Lodigiano. L’8 marzo è toccato alla Lombardia e alle province di Parma, Piacenza, Rimini, ReggioEmilia, Modena, Pesaro e Urbino, Venezia, Padova, Treviso, Alessandria, Verbano-Cusio-Ossola, Novara, Vercelli e Asti. E oggi, in un'intervista rilasciata al Corriere della Sera, Sala dice che oggi "ci sono 80 pazienti intubati a Milano e 201 in Lombardia" mentre "ad aprile erano tra i 1.500 e i 1.700" (ma soltanto lunedì i ricoverati in terapia intensiva erano in realtà 271, e in un solo giorno a Milano ne sono entrati 44): "La conclusione è che, anche nella peggiore delle ipotesi, avremmo 10-15 giorni per decidere un lockdown. Certo, oggi i nostri medici e i nostri infermieri fanno i conti con una massa enorme di ricoveri e a Milano abbiamo solo 13 Usca. Credo però che non sia ancora un problema irrisolvibile". 

Repubblica scrive oggi che la pressione per intervenire, però, cresce con il passare delle ore. Lo dice chiaramente Gianni Rezza, direttore generale della Prevenzione al ministero della Salute: "I mini-lockdown di singole zone sono un’opzione da prendere in considerazione, quasi un automatismo". E lo conferma Conte, "è una strada che il dpcm rende possibile".

Verso un nuovo Dpcm a novembre per il lockdown in Italia?

15 giorni prima del lockdown in Lombardia

Ma se intanto oggi si attendono 26mila contagi (ieri hanno sfiorato quota 22mila) nel bollettino della Protezione Civile, dall'altra parte Walter Ricciardi, consulente del ministro Speranza ma "battitore libero" rispetto alla linea politica dell'esecutivo, non ha paura di dire che a Milano, così come a Napoli, ci si contagia al bar o in autobus: "Ci sono delle aree del paese dove la trasmissione è esponenziale e le ultime restrizioni adottate che possono essere efficaci nel resto del territorio, in quelle zone non sono valide per fermare il contagio. A Milano e Napoli uno può prendere Covid-19 entrando al bar, al ristorante, prendendo l'autobus. Stare a contatto stretto con un positivo è facilissimo perché il virus circola tantissimo. In queste aree il lockdown è necessario, in altre aree del paese no".

Per questo l'attuale Dpcm può non bastare: "La circolazione del virus nelle aree metropolitane è talmente alta che non è possibile oggi consentire le manifestazioni e gli eventi in ambienti chiusi come cinema e teatri, anche se rispettano i protocolli". Mentre Massimo Galli dice oggi in un'intervista a La Stampa che "stiamo facendo una più che discreta scommessa e tra dieci giorni sapremo se l’avremo vinta oppure persa". Dieci, quindici giorni prima del lockdown. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Milano zona rossa": 15 giorni prima del lockdown in Lombardia

Today è in caricamento