Giovedì, 29 Luglio 2021
L'avvertimento / Stati Uniti d'America

I rari casi di miocardite dopo i vaccini Pfizer e Moderna

Le autorità sanitarie statunitensi hanno aggiunto un avvertimento al bugiardino che accompagna i vaccini anti Covid Pfizer e Moderna indicando la possibilità che dopo la somministrazione possano manifestarsi - in rari casi - una infiammazione cardiaca. Il caso dopo la morte del 13enne Jacob Micheal Clynick avvenuta successivamente alla somministrazione della seconda dose di vaccino

L'agenzia di farmaco vigilanza statunitense FDA ha aggiunto un avvertimento al bugiardino che accompagna i vaccini anti Covid Pfizer/BioNTech e Moderna indicando la possibilità che dopo la somministrazione possano manifestarsi - in rari casi - una infiammazione cardiaca. Questo dopo la segnalazione di eventi avversi che suggeriscono "un aumento dei rischi di miocardite e pericardite in particolare dopo la seconda dose e con l'insorgenza dei sintomi entro pochi giorni dalla vaccinazione" ha affermato la FDA.

Sarebbero 1.200 casi di miocardite o pericardite segnalati negli Usa all'11 giugno su circa 300 milioni di dosi di vaccino mRNA somministrate. I casi sembrano essere notevolmente più elevati nei maschi e nella settimana successiva alla seconda dose di vaccino. Secondo le autorità sanitarie in 309 casi sarebbe stato necessario il ricovero, una degenza conclusa con le dimissioni in 295 casi secondo i CDC statunitensi.

Le autorità di regolamentazione sanitaria in diversi paesi hanno studiato casi di miocardite e pericardite ma a far parlare in modo particolare i media statunitensi è il caso di Jacob Micheal Clynick, un 13enne apparentemente sano morto dopo la seconda dose di vaccino Pfizer. La zia di Jacob ha raccontato la vicenda su Twitter mostrando la Carta vaccinale del nipote: prima dose Pfizer il 23 Maggio, seconda dose Pfizer il 13 Giugno. Poi ha rimosso il tweet dopo che i network no-vax avevano politicizzato la vicenda.

È bene ricordare che la miocardite è un evento straordinariamente raro, e quando si verifica è generalmente piuttosto lieve e i benefici superano ancora chiaramente i rischi per la vaccinazione contro il Covid-19 negli adolescenti e nei giovani adulti come confermato dagli scienziati del CDC. Sebbene i bambini siano meno colpiti dal Covid rispetto agli adulti, sono stati più di 3.000 minori ricoverati per Covid negli Usa, oltre 300 decessi.

Le autorità sanitarie raccomandano di rimandare la seconda dose nei casi in cui i soggetti vaccinati sviluppino una infiammazione al cuore dopo la prima somministrazione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I rari casi di miocardite dopo i vaccini Pfizer e Moderna

Today è in caricamento