Monopattini, dal Primo Gennaio 2020 parte la liberalizzazione della micromobilità elettrica

I monopattini ma anche howerbord, segway e monowheels dal 1 Gennaio 2020 saranno equiparati alle biciclette e pertanto dovranno seguire limiti e normative stabilite dal codice della strada

Monopattini, dal 1 gennaio 2020 equiparati alle biciclette, Foto archivio ANSA/TINO ROMANO

Via libera dal 1 gennaio ai monopattini elettrici, ma anche a howerbord, segway e monowheels. Lo stabilisce una norma contenuta nella manovra finanziaria che aggiorna il Codice della Strada. Dal primo gennaio infatti questi mezzi saranno equiparati alle biciclette e quindi potranno circolare liberamente nelle città.

Monopattini, cosa dice il codice della strada

Sono in molti ad aspettare norme chiare per l'uso dei monopattini elettrici. In Italia l'arrivo di questi "nuovi" mezzi ha portato in dote una scia di multe, anche salate, come i 6mila euro comminati agli utilizzatori a Bari e Modena, ma anche a Brescia e Torino. Per superare il problema e dare norme chiare di circolazione è stato approvato un emendamento presentato dal senatore Eugenio Comincini (Italia Viva). La normativa che entrerà in vigore con il 2020 porterà l'Italia allo stesso livello di molte città europee.

monopattini norme-2

Secondo tali norme i monopattini vengono quindi equiparati alle biciclette a pedalata assistita per cui si applicano tutte le norme relative alle bici normali, a condizione che il motore smetta di funzionare quando si raggiungono i 25 km/h e abbia una potenza non superiore a 0,25 kiloWatt. Se questi limiti vengono superati, la bici viene considerata come ciclomotore e come tale andrebbe targata e assicurata.

Per i monopattini il limite resta a 500 Watt, l’attuale potenza massima prevista dal Decreto del 4 giugno scorso. Per la velocità il limite è fissato a 20 chiliometri orari.

Monopattini, il decreto Toninelli sulla micro mobilità

Fino alla scorsa estate, l’uso di monopattini elettrici e simili era possibile solo in aree private chiuse al pubblico. Poi a regolare la micromobilità era stato il decreto Toninelli entrato in vigore il 27 luglio scorso che tuttavia demandava ai singoli regolamenti comunali. E sempre in capo ai Comuni era stato posto l'obbligo di collocare nuova segnaletica per indicare le strade dove si poteva circolare con questi mezzi. 

Gira in città con il monopattino, prende una multa da mille

Pertanto si era creata una realtà a macchia di leopardo con norme tutt'altro che in linea tra le varie città: così che se a Milano la sperimentazione era partita, con il posizionamento di appositi segnali stradali, altre città erano rimaste al palo per mancanza di risorse o per la pericolosità intrinseca al mezzo nella percorrenza di alcune strade. 

Con le modifiche della Manovra 2020 e l'equiparazione di monopattini e biciclette, i Comuni che volessero impedire la circolazione dei monopattini in alcuni punti particolari dovrebbero apporre specifici segnali di divieto di circolazione

Inoltre per i minori che si spostano in monopattino con il decreto Toninelli era obbligatorio avere la patente AM, quella per il motorino. Ora con la Manovra 2020 questa normativa parrebbe decadere. Resta il dubbio sulla polizza assicurativa, non sul veicolo ma sulla persona: come sanno tutti coloro che si mettano in strada alla guida di un mezzo, una assicurazione è sempre un'ottima cautela.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Buoni fruttiferi postali, il "brutto pasticcio" sui rimborsi

  • Bollette luce e gas, buona notizia per metà degli italiani

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 13 febbraio 2020: centrato un 5+1 da mezzo milione

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 18 febbraio 2020

  • C'è posta per te, Maria De Filippi perde la pazienza: "Non ce la posso fa"

Torna su
Today è in caricamento