Martedì, 2 Marzo 2021
L'opinione di Alberto Berlini

L'opinione di Alberto Berlini

A cura di Alberto Berlini

Il triste record italiano della mortalità per Covid

Il dato del Covid-19 che più colpisce in questi giorni è quello della mortalità: l'Italia è fra i 20 Paesi più colpiti dal Covid in termini di contagi, ma anche quello che ha un tasso maggiore di decessi in rapporto alla popolazione. Non solo freddi dati ma anche immagini che valgono più di mille parole: a Milano il forno crematorio è chiuso perché saturo, a Roma le bare verranno conservate in container refrigerati e con tempi di attesa fino a due mesi per ricevere le urne.

Secondo il conteggio della Johns Hopkins University in Italia ci sono 112,35 morti di Covid ogni 100 mila abitanti, segue la Spagna con 104,71, il Regno Unito con 100,23, gli Usa con 95,85; più indietro Francia (90,08) e soprattutto la Germania (31,06). Ma se nella classifica si inseriscono anche Paesi meno colpiti in termini assoluti, il Belgio balza al primo posto con un tasso di 160,84, seguito da San Marino (159,83) e Peru' (115,22). La pandemia comincia dunque a pesare anche in termini demografici. In Italia, la somma di tutte le morti del 2020, come evidenziato dall'Istat, porterà a un totale di almeno 700 mila decessi, un livello senza precedenti dal 1944, in piena seconda guerra mondiale. Mentre un paio di mesi fa anche la Germania ha evidenziato che, per la prima volta da 10 anni, la popolazione e' in calo, negli Stati Uniti il numero di decessi da Covid, ormai ampiamente sopra i 300 mila, ha superato quello dei militari caduti durante il secondo conflitto mondiale, 291 mila.

Nei giorni scorsi, Lancet aveva pubblicato uno studio francese da cui risulta che la mortalità del Covid-19 (questa volta si parla di morti in rapporto ai contagiati), piuttosto bassa in confronto con le altre grandi epidemie del passato, è però tripla rispetto a quella dell'influenza stagionale.

Ma quali sono i fattori che determinano le differenze fra Paesi? Tanto per cominciare, il criterio con cui si attribuisce al Covid o no un decesso. In alcuni Paesi chi è affetto da altre patologie potenzialmente letali non viene considerato morto di Covid: è per esempio il caso della Germania.

Non solo: la mortalità dei pazienti di Covid sale con l'età della popolazione, e quella italiana è fra le più elevate del mondo.

Inoltre quando il sistema sanitario non è adeguatamente attrezzato, la mortalità risulta più elevata. Infine, ci sono tutti quei Paesi i cui dati su contagi e mortalità non sono considerati affidabili per ragioni di dimensioni, di arretratezza delle strutture burocratiche e sanitarie, o anche politiche 

Coronavirus, il bollettino di oggi 19 dicembre: 16.308 nuovi casi e 553 vittime: oltre 100 i morti in Veneto e Lombardia, 41 nel Lazio

Si parla di
Sullo stesso argomento

Il triste record italiano della mortalità per Covid

Today è in caricamento