rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Attualità

È morto il grande scrittore Alberto Arbasino

Aveva 90 anni ed era malato da tempo. A dare l'annuncio la famiglia

È morto a 90 anni lo scrittore Alberto Arbasino, storico esponente del ‘Gruppo 63’. A dare l'annuncio la famiglia.

Nato a Voghera nel 1930, Arbasino si è spento dopo una lunga malattia. Arbasino si fece conoscere con alcuni scritti pubblicati su riviste importanti come "L'illustrazione italiana", "Officina" e "Paragone" che nel 1955 gli pubblica uno dei suoi primi racconti, "Destino d'estate", dove, spiega Paolo Martini su AdnKronos, “si rintracciano alcuni temi ricorrenti nell'opera di Arbasino: la provincia italiana del periodo post-bellico chiusa nel suo mondo ristretto e la critica di una società pettegola e ristretta delle ville e dei salotti”.

Tra i suoi libri piu' celebri negli anni Sessanta e Settanta ricordiamo 'Parigi o cara' (1960), 'Grazie per le magnifiche rose' (1965), 'Sessanta posizioni' (1970), 'Un paese senza' (1980) ma anche i romanzi di formazione 'L'anonimo lombardo' (1959), 'Fratelli d'Italia' (1963) e 'Super-Eliogabalo' (1969).

Oltre che scrittore Arbasino fu anche poeta a saggista. Collaborò anche assiduamente con quotidiani e periodici (da "Quindici",a "L'Espresso", dal "Corriere della Sera" a "La Repubblica"), grazie ai suoi articoli di critica letteraria ha coniato diverse locuzioni di grande successo tra cui "la casalinga di Voghera", un’espressione ormai entrata nel linguaggio comune.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È morto il grande scrittore Alberto Arbasino

Today è in caricamento