rotate-mobile
Sabato, 24 Febbraio 2024
Attualità

Le multe per i no vax restano dove sono: salta la sospensione per gli over 50

Il governo si era esposto sul voler rinviare al 30 giugno 2023 le sanzioni per chi non si è vaccinato ma l'emendamento non c'è più, per ora

Non ci sarà nessuna sospensione delle multe per gli over 50 che non si sono sottoposti alla vaccinazione contro il covid, almeno per ora. Dopo gli annunci di diversi esponenti del governo Meloni e l'ok da parte del Ministero dell'Economia e delle finanze di una sospensione delle multe fino al 30 giugno 2023, il governo non ha incluso la misura negli emendamenti al Dl Aiuti Ter. Tuttavia, non è escluso che la sospensione non rientri in un provvedimento successivo. Tra i partiti che più spingono per modificare la norma sulle multe ai non vaccinati, addirittura per cancellarla, c'è la Lega.

Quanti italiani sono coinvolti

La multa per chi non si è vaccinato è di 100 euro e riguarda gli over 50, il personale docente e le forze dell'ordine che non hanno concluso il ciclo di vaccinazione primaria (due dosi) e il richiamo entro il 15 giugno. Poco meno di due milioni di italiani tra aprile e agosto hanno ricevuto le Comunicazioni di avvio del procedimento sanzionatorio (Caps) da parte del Ministero della Salute tramite l’Agenzia delle Entrate-Riscossione.

Tuttavia, il 30 per cento di loro ha avuto una rettifica nei dati e quindi l’interruzione del procedimento. Al momento, le multe si aggirano intorno al milione e 375 mila. A queste, poi, si devono aggiungere altri 13 lotti rimanenti da circa 45-50mila Caps l’uno, che l'Agenzia delle Entrate ha iniziato a spedire questa settimana. 

Continua a leggere su Today

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le multe per i no vax restano dove sono: salta la sospensione per gli over 50

Today è in caricamento