rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Il caso / Roma

Munizioni e detonatori per bombe a casa della consigliera comunale: "Arsenale della 'ndrangheta"

Arrestato il marito di Anna Stella, membro del consiglio comunale di Formello. La Lega: "Non è una nostra iscritta"

Cartucce, detonatori per bombe al tritolo e munizioni per fucili: sarebbe questo l'arsenale trovato a casa di Anna Stella, consigliera comunale di Formello, non lontano da Roma. La donna per il momento risulta estranea alle indagini: a essere arrestato è stato il marito, Domenico Verbicaro. I fatti risalgono al 4 marzo scorso, e secondo quanto rivelato da Repubblica gli inquirenti sospettano che munizioni e detonatori siano “riconducibili al nipote, legato ad alcuni clan di 'Ndrangheta, operativi anche nel Lazio”. 

La notizia ha scatenato un putiferio politico per via della vicinanza di Stella alla Lega. "In merito a quanto erroneamente riportato oggi da organi di stampa, si precisa quanto segue: Anna Stella, che ricordiamo non essere oggetto di indagine, non risulta essere tesserata della Lega né tantomeno risulta essere militante del partito. Inoltre la consigliere risulta essere eletta nelle fila di una lista civica. Alla luce di questo si diffida dal continuare ad accostare la Lega a fatti che nulla hanno a che fare con il partito", si legge in una nota del Carroccio, che avvisa i media: "Siamo pronti a tutelare il nostro nome e la nostra onorabilità in tutte le sedi opportune''. 

Come scrive Repubblica, la casa di Stella è stata oggetto di una irruzione dei carabinieri di Ostia. All'arrivo dei militari, Verbicaro avrebbe provato a nascondere l'arsenale in giardino, ma è stato subito scoperto con una scatola in mano, al cui interno c'erano due detonatori per bombe al tritolo e munizioni per fucili. L’arresto per Verbicaro è scattato con l’accusa di detenzione illegale di armi. L’uomo dovrà ora spiegare a cosa servissero gli armamenti e perché non li avesse dichiarati.

La moglie Stella è estranea alle indagini e al momento non ha rilasciato dichiarazioni. Eletta in consiglio comunale nel giugno 2022 con la lista civica di centrodestra “Formello Rinasce”, ha sostenuto il sindaco Gian Filippo Santi e, sempre secondo Repubblica, avrebbe fatto campagna elettorale alle ultime elezioni regionali per un candidato della Lega, Giuseppe Cangemi, attuale vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Munizioni e detonatori per bombe a casa della consigliera comunale: "Arsenale della 'ndrangheta"

Today è in caricamento