Mercoledì, 16 Giugno 2021
Attualità Milano

Ecco il "muro della gentilezza": vestiti e giubbotti appesi in strada per chi ha bisogno

Già tantissime donazioni per il muro inaugurato ieri a Milano in via Luigi Nono

A Milano è tornato il "muro della gentilezza". In poco tempo in via Luigi Nono, grazie alla generosità dei milanesi, è stato creato anche quest'anno uno spazio in cui chiunque può lasciare qualcosa da donare ai più bisognosi: giubbotti, vestiti, sacchi a pelo, cuscini, spazzolini ma anche libri e tanto altro.

L'iniziativa è stata lanciata e curata dal collettivo "Tempio del futuro perduto", che sta ristrutturando uno spazio da tempo abbandonato dalla Fabbria del Vapore proprio in via Nono e che lo scorso ottobre aveva deciso di offrire colazioni e apertivi agli automobilisti bloccati nel traffico per far conoscere a tutti la propria storia.

muro gentilezza milano 2-2-2

Loro stessi hanno spiegato su Facebook la loro idea: si tratta infatti di "un muro in cui a qualsiasi ora si potranno trovare appesi vestiti invernali ed estivi, beni di prima necessità, libri e molto altro. Per chi ne ha più bisogno ma anche per la comunità del quartiere e la cittadinanza intera". Il collettivo "è da due anni un punto di raccolta permanente di vestiti usati che vengono poi destinati a senzatetto e missioni umanitarie".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco il "muro della gentilezza": vestiti e giubbotti appesi in strada per chi ha bisogno

Today è in caricamento