rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Le raccomandazioni

Neonato schiacciato dalla madre nel letto: le regole sul co-sleeping

I consigli dell'American Academy of Pediatrics sul sonno sicuro dei neonati

La notizia della morte del neonato di appena tre giorni schiacciato nel letto involontariamente dalla propria mamma, addormentatasi durante l’allattamento per la stanchezza, ha scioccato un po' tutti. Secondo quanto si apprende la neomamma, ricoverata all'ospedale romano Pertini, si sarebbe addormentata mentre stava allattando il piccolo nel letto, schiacciandolo e soffocandolo. È successo la notte tra il 7 e l'8 gennaio. La Procura di Roma ha aperto un fascicolo di indagine per omicidio colposo contro ignoti: la donna è qualificata come parte offesa perché vittima di un comportamento omissivo o comunque scorretto dal punto di vista professionale.

Secondo il protocollo per evitare i danni collaterali del co-sleeping, considerato tra le principali cause di morte dei neonati, il personale dell'ospedale avrebbe dovuto sorvegliare che il neonato venisse riportato in culla dopo l’allattamento, cosa che invece non è stata fatta. Secondo quanto ricostruito la donna avrebbe preso il piccolo in braccio nel tardo pomeriggio mentre l'infermiera di turno si sarebbe accorta della tragedia solo dopo la mezzanotte.

Si addormenta mentre allatta il figlio in ospedale: neonato muore soffocato

Le raccomandazioni per il sonno sicuro dei neonati

La condivisione del letto è uno dei fattori di rischio per quanto riguarda la morte improvvisa e inaspettata del lattante. Attraverso le raccomandazioni del 2022 per il sonno sicuro dei neonati, l'American Academy of Pediatrics consiglia: “Il coricamento in posizione supina, l'uso di una superficie di riposo solida e non inclinata, la condivisione della stanza ma non del letto, di evitare il surriscaldamento e l'utilizzo di lenzuola morbide che potrebbero ostruire le vie respiratorie. È dunque consigliabile, idealmente per i primi sei mesi, che i neonati dormano nella stanza dei genitori, vicino al loro letto, ma su una superficie separata e adeguata all'età e alle dimensioni del piccolo", spiega l'ostetrica Alessandra Bellasio, divulgatrice sanitaria su UniMamma.it -..

Neonati, consigli: meglio evitare il co-sleeping

L’ente americano non raccomanda il co-sleeping ma al tempo stesso non lo vieta, in quanto “rispettoso della necessità o della scelta genitoriale di condividere il letto con il bambino”, chiosa l’ostetrica. “Come nella situazione verificatasi a Roma, la condivisione del letto può avvenire involontariamente se i genitori si addormentano mentre alimentano il bambino, o in momenti di particolare stanchezza. Soprattutto nei bambini di età inferiore a 4 mesi è, dunque, fondamentale che i genitori siano particolarmente vigili per evitare colpi di sonno. A questo proposito è fondamentale ribadire l'importanza di una rete di supporto attorno a chi accudisce un neonato, dal momento che, in una fase così delicata, la stanchezza puó prendere il sopravvento in ogni momento", conclude.

Continua a leggere su Today.it

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Neonato schiacciato dalla madre nel letto: le regole sul co-sleeping

Today è in caricamento