Venerdì, 25 Giugno 2021
La polemica / Pavia

“Roviniamo i giovani per salvare poche migliaia di vecchietti”: il post shock del consigliere Niccolò Fraschini

Lui si difende: le sue parole sarebbero state strumentalizzate “estrapolandole dal contesto in cui erano state espresse”

Lo screenshot del commento di Niccolò Fraschini su Facebook

“Sono nove mesi che non pensiamo ad altro, per salvare poche migliaia di vecchietti stiamo rovinando sul lungo termine la vita di un sacco di giovani”. Nero su bianco, è il pensiero del consigliere di maggioranza del Comune di Pavia Niccolò Fraschini (Pavia Prima), che prima ha pubblicato questo commento su Facebook poi, una volta scoppiata la polemica, si è difeso parlando di strumentalizzazione. 

“Questo piagnisteo sulle vittime penso che abbia stufato tanti italiani”, aveva scritto Fraschini. “È il solito conflitto generazionale, tra garantiti e non. Tutta questa vicenda ha dimostrato che ancora una volta l’Italia dà la precedenza sempre e solo agli anziani. Adesso è tempo di cambiare il passo, di sacrifici ne abbiamo già fatti fin troppi, abbiamo già fatto due tentativi, direi che Conte e i suoi sgherri hanno la coscienza pulita: adesso si può riaprire e poi, ripeto, viva Darwin!”. 

niccolò fraschini-3

Parole e riferimenti al concetto di selezione naturale che secondo il consigliere sarebbero state strumentalizzate “estrapolandole dal contesto in cui erano state espresse”. Su Facebook Fraschini si è scusato con chi è sentito offeso e ha replicato sostenendo di aver sempre “affermato che per me tutelare gli anziani è doveroso, ma anche che questo non può avvenire sempre a spese dei più giovani, che sono ogni giorno penalizzati dai lockdown e che vendono a rischio il loro futuro”. Fraschini ha comunque espresso la sua “più totale vicinanza agli anziani che stanno fronteggiando la minaccia del Covid: nella mia famiglia ‘allargata’ ho visto con i miei occhi quanta sofferenza questo virus può causare non soltanto ai malati, ma anche ai loro cari, quindi non sono certo insensibile a questo tema”. 

niccolò fraschini scuse-2

Niccolò Fraschini e il post contro napoletani, francesci e romeni

Niccolò Fraschini non è nuovo a polemiche. A marzo si era già parlato di lui per un altro post su Facebook nel quale se l’era presa con napoletani, francesci e romeni nel pieno della prima fase dell’emergenza sanitaria.

Questo il post di Fraschini: 

“Noi lombardi veniamo schifati da gente che periodicamente vive in mezzo all’immondizia (napoletani et similia), da gente che non ha il bidet (francesi) e da gente la cui capitale (Bucarest) ha le fogne popolate da bambini abbandonati. Da queste persone non accettiamo lezione di igiene: tranquilli, alla fine di tutto questo, i ruoli torneranno a invertirsi”

Anche in quel caso il Fraschini aveva dovuto fare marcia indietro dopo le polemiche, cancellando il messaggio incriminato e dicendosi "sinceramente dispiaciuto” e spiegando che quel post “era dettato da una comprensibile e diffusa esaspereazione: da giorni noi lombardi siamo additati come untori e appestati nel resto del Paese e in altri Stati”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Roviniamo i giovani per salvare poche migliaia di vecchietti”: il post shock del consigliere Niccolò Fraschini

Today è in caricamento