Lunedì, 10 Maggio 2021

Perché l'Oms dice "no" al saluto con il gomito

"Non consente la distanza di sicurezza". E allora come fare?

Il premier Giuseppe Conte e Angela Merkel si salutano con il gomito. Foto Ansa

Dall'inizio della pandemia di coronavirus milioni di persone nel mondo hanno sostituito la classica stretta di mano con il saluto col gomito, ritenuto più sicuro. Ad onor del vero, già dal mese di marzo il direttore dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) Tedros Adhanom Ghebreyesus aveva disincentivato questa abitudine, raccomandando di evitare di salutarsi con il gomito perché non consente di osservare la distanza di sicurezza raccomandata per evitare il contagio.

No al saluto con il gomito: "Meglio portarsi una mano al cuore"

Un appello rimasto inascoltato, dato che molte persone e persino i più importanti esponenti dei governi europei hanno preso l’abitudine di salutarsi così in pubblico. Nel corso dei mesi, il saluto col gomito ha superato in popolarità tutti gli altri, almeno in Occidente, nonostante il parere contrario dell’Oms.

Ora il numero uno dell’Oms è tornato sul tema, ritwittando un post dell’economista Diana Ortega. "Salutando le persone, è meglio evitare di toccarsi con i gomiti, perché impedisce di stare a un metro di distanza dagli altri e consente la trasmissione del virus attraverso la pelle. Il modo più sicuro per salutare gli altri in questo periodo è portarsi una mano al cuore", si legge nel tweet. Diana Ortega ha scelto questo saluto alternativo perché unisce sicurezza e cordialità.

saluto gomito coronavirus-2

Dovremmo stare un po' più lontani anche quando ci si saluta, per evitare il contagio da coronavirus. Anche perché la pandemia non arresta la sua corsa. Ieri in Italia sono stati registrati 1.458 nuovi casi e sette morti. Le persone ricoverate in ospedale sono 2.042, in aumento di 91 unità in sole 24 ore. E i malati in terapia intensiva segnano un +5, arrivando a quota 187. Da tre mesi che non erano così tanti. E sempre ieri si è registrato un nuovo record di contagi nel mondo: 308mila in sole 24 ore. I casi totali hanno superato quota 29 milioni, i morti sono più di 924mila.

Si può contrarre il coronavirus anche solo parlando con un asintomatico

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perché l'Oms dice "no" al saluto con il gomito

Today è in caricamento