rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Il dibattito nella maggioranza

Cambiano le regole sulla quarantena

Le nuove misure discusse in Cdm: niente isolamento per chi è vaccinato con booster o con due dosi da meno di 4 mesi. Ipotesi super green pass nei trasporti, M5s e Lega contrari alla carta verde rafforzata sul posto di lavoro

Due i temi principali affrontati prima in cabina di regia e poi in Consiglio dei ministri per ridefinire le misure anti-Covid: le quarantene e la possibilità di estendere il green pass rafforzato a tipologie di attività attualmente non contemplate dalla normativa (es. trasporti, fiere, impianti sciistici). Su questo secondo punto ci sarebbe la contrarietà della Lega, ma la proposta è comunque ancora sul tavolo. 

Sulle nuove misure il governo si è confrontato anche con gli esperti del Comitato tecnico scientifico. Per quanto riguarda le quarantene, dopo un contatto con un positivo, sono ipotizzate tre categorie:

  • i non vaccinati, per i quali continueranno a vigere le attuali regole (quarantena di 10 giorni);
  • persone in possesso del green pass rafforzato da oltre 120 giorni, per le quali la quarantena si ridurrà a 5 giorni e alle quali, al termine di questo periodo, sarà richiesto un tampone con esito negativo;
  • persone con dose booster o con green pass rafforzato da meno di 120 giorni, per le quali non sarà più prevista la quarantena ma una forma di autosorveglianza (no sintomi) e, al quinto giorno dal contatto con il caso positivo Covid-19, l'effettuazione di un tampone con esito negativo.

La decorrenza delle nuove norme, per ragioni organizzative e logistiche, sarà definita in accordo con il Commissario Figliuolo. Nel corso del consiglio dei ministri, che si è concluso poco dopo le 21.30, è stato trovato anche un accordo sul prezzo calmierato delle mascherine Ffp2 il cui costo dovrà essere concordato dalla struttura commissariale insieme alla farmacie. 

Le possibili modifiche al super green pass

La carta verde rafforzata potrebbe diventare obblibatoria per i viaggi a lunga percorrenza, per la partecipazione alle fiere o negli impianti da sci. Sembra invece sfumata l'ipotesi di estendere il super green pass al mondo del lavoro: dubbi sono stati espressi da Lega e M5s. "Abbiamo espresso dei dubbi su green pass rafforzato per i lavoratori" ha fatto sapere il ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti. Anche il M5s però avrebbe espresso delle riserve. 

Le richieste dei governatori al governo

A spingere per allentare le misure sono soprattutto i governatori che oggi hanno fatto le loro richieste all'esecutivo.

  • Per i positivi fine dell'isolamento dopo 10 giorni senza tampone di verifica;
  • Niente quarantena per chi ha già fatto la terza dose di vaccino o la seconda negli ultimi 4 mesi;
  • Cancellare al quarantena per i vaccinati anche in ambito scolastico;
  • Super green pass anche per andare al lavoro;

 "Il virus circola veloce ma i vaccini hanno cambiato i suoi effetti  sui cittadini, non possiamo non tenerne conto" ha commentato il governatore della Liguria Giovanni Toti. "Le Regioni, che da quasi due anni sono in prima linea contro il Covid, ancora una volta sono unite sulla strada del buonsenso, l'unica percorribile. Abbiamo gli strumenti per non bloccare il Paese, usiamoli in fretta". Ora la palla passa al governo anche se l'indirizzo sembra ormai chiaro. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cambiano le regole sulla quarantena

Today è in caricamento