Giovedì, 21 Ottobre 2021
Green pass obbligatorio

L'obbligo di green pass esteso anche ai parlamentari

L'indicazione del governo è che il nuovo decreto possa valere per tutte le cariche elettive compresi quindi deputati e senatori. Ma sarà il Parlamento a decidere in autonomia

Il testo del nuovo decreto che estende l'obbligo di green pass: multe fino a 1500 euro

Il green pass diventerà obbligatorio per accedere a luoghi di lavoro e riguarderà tutta la pubblica amministrazione, compresi gli organismi amministrativi e elettivi. L'indicazione del governo è che possa valere per tutte le cariche elettive compresi quindi deputati e senatori. Tuttavia i tre organi costituzionali si dovranno autoregolamentare per adeguarsi in coerenza. Così il Parlamento dovrà ovviamente provvedere in autonomia a imporre l'obbligo ai suoi componenti ma questa sarà l'indicazione del governo. 

"Le regole che valgono per tutti i cittadini, chiaramente valgono anche per noi...'' spiega il questore anziano del Senato e presidente dell'Udc, Antonio De Poli in merito alle nuove norme contenute nel nuovo decreto green pass. ''Appena conosceremo nel dettaglio il provvedimento varato dal Cdm ci metteremo al lavoro e anche il Senato -assicura all'Adnkronos De Poli- si adeguerà alle indicazioni del governo secondo i tempi e le modalità previste. Ogni decisione verrà condivisa con i capigruppo delle varie forze politiche e il Consiglio di presidenza del Senato. Così saremo uguali a tutti i cittadini''.

Il nuovo decreto green pass

Come emerso dalla cabina di regia il consiglio dei ministri approverà oggi il nuovo decreto green pass che prevede l'obbligo della certificazione per entrare sul posto di lavoro dal prossimo 15 ottobre. Le nuove disposizioni equiparano i lavoratori del pubblico e privato a quelli della scuola e prevedono la sospensione dello stipendio dopo 5 giorni per i lavoratori che non si adeguano. Sono previste sanzioni per i dipendenti che accedono al lavoro eludendo il controllo. Come visto poco sopra le norme varranno per tutti, compresi gli organismi amministrativi ed elettivi, tranne che per i tre organi costituzionali, fra cui il Parlamento, che si daranno proprie regole "adeguandosi in coerenza". L'autonomia degli organi costituzionali impedisce infatti che la norma possa essere messa nero su bianco nel decreto.

  • Il nuovo decreto in vigore dal 15 ottobre;
  • green pass obbligatorio per statali e lavoratori del settore privato;
  • sospensione dal lavoro per gli statali;
  • multe per chi elude i controlli e per i datori di lavoro che non fanno rispettare norme;
  • l'obbligo di green pass per accedere a luoghi di lavoro nel mondo privato sarà esteso anche alle attività di volontariato e a quelle equiparabili.
  • Farmacie dovranno sottoporre i tamponi a prezzo calmierato

La decisione dell'obbligo di green pass per i lavoratori, già annunciata ieri, è stata presa nel corso della riunione tra il presidente del Consiglio, Mario Draghi e i rappresentanti delle forze di maggioranza: erano presenti il ministro della Cultura Dario Franceschini (Pd), il ministro della Salute Roberto Speranza (Leu), la ministra degli Affari Regionali Maria Stella Gelmini (Fi), il ministro per i Rapporti con il Parlamento Federico D'Incà (M5S), il ministro per lo Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti (Lega) e la responsabile delle Pari Opportunità Elena Bonetti. (Iv).

La cabina di regia inoltre, ha deciso di rinviare al 1 ottobre la decisione sulla capienza dei teatri e dei cinema, che il ministro della Cultura aveva chiesto che potesse tornare alla normalità da subito con l'esibizione della 'carta verde'. Al momento la decisione resta congelata e sarà affrontata di nuovo tra due settimane. Così come resta attesa una decisione sulla riapertura delle discoteche.

La riunione a palazzo Chigi è stata preceduta da un incontro tra Draghi i ministri dell'Economia, Daniele Franco e della Transizione ecologica, Roberto Cingolani sul dossier energia: da quanto è emerso non ci sarà un decreto all'esame del Consiglio dei ministri di oggi per calmierare i costi delle bollette per i cittadini, ma il governo sta lavorando a una soluzione e un provvedimento e' atteso gia' la prossima settimana

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'obbligo di green pass esteso anche ai parlamentari

Today è in caricamento