Domenica, 24 Gennaio 2021

Nuovo Dpcm: cosa si potrà fare e non fare a Natale e Capodanno

Sarà possibile portare i regali agli amici? E andare a Messa o all'estero? Si potranno invitare 6, 8 o 10 persone a casa per il cenone o il veglione? In attesa della pubblicazione del decreto ministeriale ecco una serie di domande e risposte

Sarà possibile visitare i parenti per portare loro i doni di Natale? Oppure organizzare il cenone e il veglione con gli amici? E andare all'estero o a messa? Anche se il nuovo Dpcm 3 dicembre con le regole di Natale 2020 e di Capodanno non è ancora stato scritto - e quindi per ora rimaniamo nel campo delle ipotesi - è possibile cominciare a sciogliere qualche dubbio riguardo cosa sarà permesso fare e non fare durante le festività. Tenendo ben presente che tutto potrebbe cambiare con la pubblicazione del decreto ministeriale nelle prossime ore. 

Nuovo Dpcm: cosa si potrà fare e non fare a Natale e Capodanno

In primo luogo va segnalato che stamattina e oggi pomeriggio ci sono due appuntamenti importanti per il percorso del nuovo Dpcm: il ministro della Salute Roberto Speranza illustrerà in Parlamento le intenzioni del governo; ci sono in programma anche due incontri del presidente del Consiglio Giuseppe Conte prima con gli enti locali (Regioni, Comuni e Province) e poi con i capigruppo di maggioranza, dove verranno segnalate le ultime novità del provvedimento. In particolare in ballo ci sono: 

  • le possibili deroghe per i nonni: in questi giorni si è parlato di dare la possibilità agli anziani di raggiungere i parenti per Natale; prima si voleva concedere a chiunque una deroga a chiunque, poi la linea sembrava quella di concedere la possibilità soltanto agli anziani soli. Nelle ultime ore l'orientamento dell'ala "rigorista" era quello di non concedere alcuna deroga ma il presidente del consiglio non sembra essere d'accordo; 
  • il rientro di chi è fuori dal proprio domicilio o dalla propria residenza per ragioni di studio o di lavoro (i cosiddetti fuorisede);
  • la possibilità di andare nelle seconde case per chi si trova in zona gialla; 
  • il divieto di movimento totale entro una settimana prima di Natale (ma le ultime notizie davano per più probabile la data del 21 dicembre); nel qual caso sarebbe possibile muoversi soltanto prima dell'entrata in vigore del divieto di movimento, che verrà normato attraverso un decreto legge che dovrebbe essere promulgato insieme al Dpcm (e dovrà poi essere convertito in legge dal parlamento); 

L'agenzia di stampa Dire ha scritto stamattina che se il vertice di ieri pomeriggio tra il premier Giuseppe Conte e i capigruppo di maggioranza aveva fatto registrare la possibilità di deroghe per i ricongiungimenti e le seconde case, la riunione di governo coi capidelegazione dei partiti (Franceschini, Bonafede, Bellanova, Speranza), conclusasi nella notte, torna alla linea dura, la stessa illustrata dal ministro Francesco Boccia alle regioni e anticipata da Speranza in varie occasioni.  

Cosa sarà possibile fare durante le feste

Fermo restando che sarà mantenuto il coprifuoco alle 22, dal 21 dicembre dovrebbero essere consentiti solo gli spostamenti per il rientro dei residenti o per il rientro al domicilio. Inoltre nei giorni centrali delle feste, il 25, il 26 dicembre e il 1 gennaio non saranno consentiti spostamenti tra i Comuni. Sui ricongiungimenti la discussione è ancora aperta solo per quanto riguarda possibili deroghe, ad esempio sui familiari di primo grado di anziani soli. Detto questo, cosa sarà possibile fare durante le feste secondo le ultime indiscrezioni. 

  • Sarà possibile portare i regali agli amici? Se abitano nel nostro stesso comune e non c'è lo stop ai movimenti sì, nel senso che senza violare il coprifuoco sarà ancora possibile fare visita agli amici per portare loro regali; si potranno superare i confini comunali e regionali soltanto in base al sistema delle zone. 
  • Sarà possibile andare a messa a Natale? Sì, ma gli orari saranno diversi rispetto alla tradizione e devono ancora essere comunicati. 
  • Sarà possibile andare a fare shopping? Per ora i negozi diversi da quelli di generi di prima necessità sono chiusi nelle zone rosse, ma si attende per venerdì 4 dicembre un'ordinanza del ministro Speranza che porterà buona parte dell'Italia in zona gialla (l'auspicio è completare il colore giallo la settimana prossima). In quel momento gli esercizi pubblici saranno aperti ma con regole. Il governo nel nuovo Dpcm allungherà gli orari dei negozi per evitare i rischi di assembramento e, probabilmente, implementerà un sistema di entrata per fasce di età. 
  • Sarà possibile viaggiare all'estero? Sì, ma chi parte da prima di Natale al ritorno potrebbe dover affrontare un periodo di quarantena di due settimane. 
  • Si potranno invitare 6, 8 o 10 persone a casa per il cenone o il veglione? Il governo userà la formula del "fortemente raccomandato" per sconsigliare il tutto ma non ci saranno norme specifiche anche perché è impossibile il controllo. Il divieto di movimento e il coprifuoco comunque dovrebbero bastare per evitare assembramenti durante il Cenone o il Veglione (e probabilmente verrà consigliata la regola del sei, anche se nelle ultime ore il governo sembra orientato ad allargare il numero a dieci come in Germania. Chi vorrà cenare con i parenti più anziani sarà invitato a usare le mascherine al chiuso e a tenere le distanze. 

Infine, va ricordato che serve l'autocertificazione per superare i confini della propria regione di residenza. Tutto il resto sarà deciso dal prossimo decreto ministeriale. Anche il viceministro all'Interno Matteo Mauri ha fornito anticipazioni sui prossimi atti del governo: "Si farà un decreto e ci sarà un dpcm che avrà valenza per tutte le feste. Dobbiamo ragionare con un principio di precauzione. Il coprifuoco sarà sicuramente alle 22 fino alla fine delle feste. Realisticamente non sarà permesso lo spostamento tra le regioni, adesso stiamo definendo gli spostamenti all'interno delle regioni. E poi c'+ il problema delle cene in casa. La sera saranno chiusi i ristoranti. Stiamo ragionando sull'apertura dei ristoranti a pranzo nei giorni festivi. E a casa le cene avranno un numero limitato di persone, ovviamente saranno indicazioni e quindi si richiederà a tutti di rispettare i comportamenti all'interno delle proprie abitazioni. Bisogna usare la testa e il senso di responsabilità, non possiamo fare tutti questi sforzi per abbassare le curva e poi vedere un'altra ondata arrivarci addosso. Sarà permesso ad una sola persona di andare di andare fuori regione a trovare la mamma o la nonna sola. Tendenzialmente ci saranno regole per limitare il più possibile gli spostamenti. In merito alla scuola c'è una discussione in atto. In questo momento la cosa piu' realistica sarebbe riaprire a gennaio, stiamo parlando ovviamente delle scuole superiori".

Il nuovo Dpcm 3 dicembre con le regole di Natale 2020: rientri dei fuorisede, a tavola in 10 e deroghe solo per i nonni

EDIT ore 11,56: Il ministro Speranza annuncia in parlamento la volontà di vietare gli spostamenti tra comuni ovunque: 

"È necessario limitare il piu' possibile i contatti tra le persone, per questo vanno disincentivati spostamenti internazionali, vanno limitati gli spostamenti tra le regioni e nei piu' importanti giorni di festa (il 25, il 26 e il primo gennaio) vanno limitati anche gli spostamenti tra i comuni". Così il ministro della Salute, Roberto Speranza, illustrando oggi al Senato le nuove misure per fronteggiare l'emergenza Covid-19. "Gli orientamenti del governo - ha proseguito Speranza - possono essere riassunti in due scelte di fondo. La prima: riconfermare il modello delle classificazione delle regioni per scenario e indice di rischio. Il sistema delle tre zone ha dato risultati soddisfacenti. L'impianto di fondo e' corretto e sta funzionando, ci consente di agire rapidamente e in modo proporzionale al variare delle condizioni epidemiologiche. Seconda scelta: per affrontare Natale e Capodanno le limitazioni dovranno essere rafforzate anche nel quadro di un coordinamento europeo che il nostro Paese ha promosso nelle ultime settimane", ha concluso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo Dpcm: cosa si potrà fare e non fare a Natale e Capodanno

Today è in caricamento