Venerdì, 18 Giugno 2021
Il caso / Treviso

I 5 operatori sanitari che "non si erano vaccinati" e ora sono positivi

Per ora non è stato preso nessun provvedimento, ma nel caso in cui si tratti di una scelta volontaria e consapevole saranno segnalati all'Ordine

Vaccinazioni all'ospedale Ca' Foncello di Treviso (foto di archivio Ulss 2)

Cinque dipendenti dell'Unità locale socio sanitaria (Ulss 2) trevigiana non vaccinati sono risultati positivi al coronavirus. La notizia è stata confermata dal direttore generale dell'azienda sanitaria trevigiana, Francesco Benazzi. Sono 86 in totale i dipendenti Ulss 2 ancora non vaccinati. Sei i lavoratori attualmente positivi: due operatori sanitari e quattro infermieri. Solo uno di loro aveva fatto il vaccino ed è risultato positivo solo perché stava già incubando il virus prima della somministrazione.

I 5 operatori sanitari che "non si erano vaccinati" a Treviso ora sono positivi

Gli altri cinque dipendenti però non avevano risposto alla chiamata dell'azienda sanitaria nonostante lavorino in ospedale a stretto contatto con pazienti covid. L'Ulss 2 ha avviato una verifica interna per capire come mai quei dipendenti non fossero immunizzati. Per ora non è stato preso nessun provvedimento, ma nel caso in cui si tratti di una scelta volontaria e consapevole i presunti operatori "no vax" saranno subito segnalati all'Ordine.

Oltre alla segnalazione, l'ipotesi è di spostarli in reparti ospedalieri non più a contatto diretto con i pazienti in modo da scongiurare il rischio di possibili focolai. L'Ulss 2 è intenzionata a non transigere sui dipendenti contrari al vaccino e spera di poter immunizzare i cinque operatori sanitari non appena si saranno negativizzati.

Il report aggiornato sui vaccini

L'Italia ha superato le tre milioni di dosi di vaccini anti covid somministrate (3.146.842 per la precisione), secondo i dati forniti dal ministero della Salute e aggiornati alle 15 del 17 febbraio. In totale le persone vaccinate - quelle cioè che hanno ricevuto anche la dose di richiamo - sono 1.298.844. Al momento sono tre i vaccini distribuiti in Italia: Pfizer-BioNtech (3.288.870), Moderna (112.800), AstraZeneca (249.600). La maggior parte delle dosi sono state somministrate a operatori sanitari e sociosanitari (2.095.317). A seguire il personale non sanitario (594.310), ospiti delle Rsa (339.389) e anziani over 80 (117.826).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I 5 operatori sanitari che "non si erano vaccinati" e ora sono positivi

Today è in caricamento