rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Il caso / Rovigo

Amazon ai lavoratori: "Parcheggiate solo in retromarcia". Ecco perché

La direttiva è in vigore nel parcheggio della sede di Castelguglielmo (Rovigo). L'azienda: "Così tuteliamo la sicurezza ed evitiamo incidenti"

Il parcheggio? Si fa in retromarcia. Senza eccezioni. Il "Corriere della Sera" racconta oggi del curioso caso dello stabilimento Amazon di Castelguglielmo, in provincia di Rovigo, dove ai circa 1.200 dipendenti è stato raccomandato di parcheggiare in "retro" così da poter ripartire senza dover fare manovra. Il motivo sarebbe quello di evitare eventuali incidenti. E così nel parcheggio della sede veneta tutte la auto hanno il muso rivolto verso la strada, pronte ad uscire senza dover prima girarsi. 

"In Amazon - spiega l'azienda -, la salute e la sicurezza dei lavoratori sono la nostra priorità. L'introduzione della norma di sicurezza relativa alla modalità di parcheggio in retromarcia ci permette di prevenire eventuali incidenti dovuti alla visibilità di eventuali ostacoli o pedoni di passaggio. La nostra cultura della sicurezza permea tutto ciò che facciamo in tutta l’azienda".  Quello della sede di Castelguglielmo comunque non è un caso isolato. La multinazionale, al contrario, adotterebbe anche altrove la stessa regola, come del resto fanno anche altre aziende. Tra i dipendenti dello stabilimento comunque nessuno si sarebbe lamentato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amazon ai lavoratori: "Parcheggiate solo in retromarcia". Ecco perché

Today è in caricamento