rotate-mobile
Giovedì, 8 Dicembre 2022
Il riconoscimento / Svezia

Premio Nobel per la Medicina 2022 a Svante Pääbo

Il biologo svedese è stato premiato per aver sequenziato il genoma dell'uomo di Neanderthal e di fatto aver fondato la paleogenomica: "Le sue scoperte forniscono la base per esplorare ciò che ci rende unicamente umani"

Il premio Nobel per la Fisiologia e la Medicina 2022 va al biologo svedese Svante Pääbo, 67 anni. E' stato premiato "per le sue scoperte sui genomi degli ominidi estinti e l'evoluzione umana". L'annuncio è stato dato come da tradizione al Karolinska Institutet di Stoccolma in Svezia, e trasmesso in diretta via Internet e social network. Il riconoscimento anche per quest'anno è pari a 10 milioni di corone svedesi, al cambio odierno circa 917mila euro.   

"Attraverso la sua ricerca pionieristica, Svante Pääbo ha realizzato qualcosa di apparentemente impossibile: sequenziare il genoma del Neanderthal, un parente estinto degli esseri umani di oggi - si legge nella motivazione dell'assegnazione del premio -. Ha anche fatto la sensazionale scoperta di un ominide precedentemente sconosciuto, Denisova. È importante sottolineare che Pääbo ha anche scoperto che il trasferimento genico era avvenuto da questi ominidi ora estinti all'Homo sapiens in  seguito alla migrazione dall'Africa circa 70.000 anni fa. Questo antico flusso di geni agli esseri umani di oggi ha rilevanza fisiologica oggi, ad esempio influenzando il modo in cui il nostro sistema immunitario reagisce alle infezioni. La ricerca seminale di Pääbo ha dato origine a una disciplina scientifica completamente nuova; la paleogenomica. Rivelando le differenze genetiche che distinguono tutti gli esseri umani viventi dagli ominidi estinti, le sue scoperte forniscono la base per esplorare ciò che ci rende unicamente umani".

nobel medicina 2022-2

Chi è Svante Pääbo

Paabo ha 67 anni ed è un biologo svedese. Il suo interesse per la biologia molecolare lo porta a esaminare per primo il dna di mummie egizie, nonché nel 1993 di Otzi l'uomo preistorico ritrovato in un ghiacciaio in Tirolo nel 1991. Nel 2006 annuncia di avere in programma la ricostruzione dell'intero patrimonio genetico dell'uomo di Neanderthal. Nel 2010, Paabo e i suoi colleghi pubblicano una sequenza sperimentale del genoma dei Neanderthal sulla rivista Science, mediante il quale il biologo e il suo team ipotizzano una parentela tra gli uomini di Neanderthal e gli Eurasiatici.

Tutte le notizie su Today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premio Nobel per la Medicina 2022 a Svante Pääbo

Today è in caricamento