rotate-mobile
Venerdì, 31 Maggio 2024
Cultura

Premio Nobel per la Letteratura: favoriti Houellebecq e Rushdie, l'Italia spera

Quello dello scrittore indiano (naturalizzato britannico) è uno dei nomi papabili. In lizza ci sono anche il romanziere francese Michel Houellebecq, il ceco Kundera e lo statunitense Don De Lillo. Ma potrebbe spuntarla anche un outsider

Giovedì 6 ottobre l'Accademia Svedese assegnerà il premio Nobel per la letteratura. A poche ore dall'annuncio del vincitore i rumors si rincorrono. I bookmaker al momento danno per favorito lo scrittore francese Michel Houellebecq finito spesso al centro dei riflettori per le sue prese di posizione critiche sull'Islam e autore di romanzi di successo come "Le particelle elementari" e "Sottomissione".

Sono alte però anche le quotazioni di Salman Rushdie, lo scrittore indiano, ma naturalizzato britannico, autore de "I versetti satanici", libro che venne bandito in Iran nel 1988 perché considerato blasfemo. L'ayatollah Khomeini, l'anno dopo la pubblicazione del libro, lanciò una fatwa contro lo scrittore indiano offrendo una ricompensa da 3 milioni di dollari a chi lo avesse ucciso. Il 12 agosto Rushdie stava per parlare a una conferenza nello stato di New York quando un uomo, salito sul palco, lo ha pugnalato diverse volte, al collo e all'addome. Una vittoria di Rushdie sarebbe tutt'altro che da escludere, anzi una scelta perfino logica, anche in considerazione di quanto sta accadendo in Iran.

Tra i papabili ci sono anche due pesi massimi della letteratura americana come lo statunitense Don DeLillo e Cormac McCarthy, il grande scrittore ceco Milan Kundera (autore de "L'insostenibile leggerezza dell'essere" e altri romanzi memorabili), lo scrittore francese Annie Ernaux, l'intramontabile giapponese Haruki Murakami, il norvegese Jon Fosse, l'ungherese Lßszló Krasznahorkai, le canadesi Margaret Atwood e Anne Cason. Senza escludere due outsider come lo scrittore mozambicano Angolinazo Chembe so Buambi e la poetessa nativa inuit Tamara Yupik. Anche l'Italia potrebbe dir la sua con lo scrittore e saggista Claudio Magris già vincitore del premio Strega con i "Microcosmi". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premio Nobel per la Letteratura: favoriti Houellebecq e Rushdie, l'Italia spera

Today è in caricamento