Venerdì, 27 Novembre 2020

Coronavirus, prorogate le restrizioni per chi arriva da Romania e Bulgaria

Il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato l'ordinanza "di conferma". Continua la quarantena fiduciaria di 14 giorni per chi è stato nei due Paesi

Foto di repertorio Ansa

Vista "l'evoluzione del quadro epidemiologico", il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato l'ordinanza con cui vengono prorogate le misure restrittive per chi è stato in Romania e Bulgaria e si elimina l'Algeria dalla lista di Paesi extra Ue i cui cittadini hanno possibilità di accesso in Italia, con obbligo di quarantena, anche senza i comprovati motivi di urgenza.

Cosa cambia? L'ordinanza del ministro Speranza dà un ulteriore giro di vite per gli ingressi in Italia dall'Algeria: se finora infatti si poteva entrare anche per non comprovate ragioni di urgenza e sottoponendosi a 14 giorni di isolamento, il documento di oggi del ministero della Salute prevede che chi arriva dal Paese magrebino possa farlo solo per comprovati motivi urgenti e sempre sottoponendosi alle due settimane di quarantena.

In sostanza, il ministero della Salute applica anche all'Algeria le stesse misure già vigenti per gli altri Paesi extra-Ue. Per quanto riguarda la Romania e la Bulgaria, vengono prolungate le restrizioni decise nei giorni scorsi, ossia i 14 giorni di quarantena all'ingresso in Italia con qualsiasi mezzo di trasporto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, prorogate le restrizioni per chi arriva da Romania e Bulgaria

Today è in caricamento