Giovedì, 22 Aprile 2021
Razzismo / Torino

Agguato razzista sul bus: "Prese a calci e pugni, questo è il clima in cui viviamo"

Su facebook il racconto di una ragazza di Torino: "A una mia amica è stato strappato il velo, ma i passeggeri ci hanno difeso. Dicevano: 'Ragazze l'Italia vera siamo noi', è stato commovente". In aumento gli episodi di discriminazione nel nostro Paese

Foto dall'account Instagram di una delle vittime dell'aggressione

Scene di ordinario razzismo a Torino. I fatti su un bus della linea 59. Fatima, 20 anni, stava tornando a casa dal centro insieme a due amiche quando una ragazza si è avventata su due di loro prendendole a calci e pugni. Il motivo? Stando al racconto di Fatima tutto sarebbe nato da un episodio banalissimo. "Una mia amica - denuncia la giovane su facebook - aveva paura del cane e si è spostata". La proprietaria dell’animale però ha reagito in modo inatteso. Una frase ("avete paura di un cane ma non di farvi saltare in aria negli attentati") e "tempo zero si è buttata su di noi, ha preso a pugni la mia amica e le ha strappato fisicamente il velo. L’ha lasciata completamente senza velo".

"Quando ho cercato di difenderla - prosegue la giovane - ha aggredito anche me. Tutto il pullman si è agitato, l’autista si è fermato e ha chiuso le porte. Mentre stava arrivando la polizia la ragazza mi ha dato un calcio, sono in ospedale per questo perché mi si sta gonfiando tutta la parte sotto (la mano, ndr). Ci ha riempito di pugni - racconta ancora Fatima -, ho appena smesso di piangere come potete vedere".  Ad avere la peggio è stata però l’amica che "si è fatta molto male" e "fatica a respirare perché ha preso molti pugni sulla schiena". 

Scene di ordinario razzismo a Torino: "Questo è il clima in cui viviamo"

Il razzismo? Secondo la giovane non è un'invenzione dei media. "Per tutti quelli che pensano che l'islamofobia e il razzismo non siano cose reali, questa è la risposta. Non è il primo o secondo episodio, ma è la prima volta che le prendo ed è stato umiliante e brutto, soprattutto perché la polizia stessa sapeva di avere le mani legate, per cui ci hanno invitato a fare la denuncia domani". D'altra parte "questo è il clima politico in cui viviamo. Alcune parole di amici o politici hanno un certo impatto e il nostro silenzio ci rende complici". 

La solidarietà degli altri passeggeri: "L'Italia siamo noi"

Ma ciò che è successo a Torino ci mostra anche un altro lato dell'Italia. O forse un'altra Italia. "A me - dice Fatima - ha commosso tantissimo che quasi tutti i passeggeri del pullman, a parte qualche signora, ci abbiano detto: 'Ragazze l’Italia siamo noi', si sono dissociate da chi ci ha aggredito: è stata una cosa bellissima". 

Ragazze aggredite sul bus, la video-denuncia su facebook

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il razzismo in Italia: cosa dicono i numeri

È opinione piuttosto diffusa che negli ultimi mesi in Italia ci sia stato un aumento degli episodi di discriminazione, ma per quanto riguarda il 2018 non esistono ancora dati ufficiali. Secondo l'hate crime reporting dell’Ocse (che si basa sulle denunce arrivate al Viminale) negli ultimi anni si è assistito ad un aumento esponenziale delle denunce: nel 2017 sono stati segnalati 1048 episodi, contro i 736 del 2016 e i 555 del 2015. Le aggresioni fisiche registrate nel 2018 sono state 201, mentre altri 337 episodi di razzismo sono stati classificati come "incitamento alla violenza". Gli episodi legati in modo specifico alla discriminazione razziale sono stati invece 848. 

crimini discriminazione razziale italia-2 razzismo italia 23-2

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agguato razzista sul bus: "Prese a calci e pugni, questo è il clima in cui viviamo"

Today è in caricamento